Riassunto dei fatti che riguardano le accuse di molestie sessuali contro Asia Argento

Il New York Times ha reso noti alcuni documenti secondo i quali Asia Argento avrebbe risarcito Jimmy Bennett per fermare l'azione legale che la vedeva accusata di molestie sessuali

asia argento molestie sessuali
Getty Images

Il New York Times ha reso noti alcuni documenti secondo i quali Asia Argento avrebbe risarcito Jimmy Bennett per fermare un'azione legale che la vedeva accusata di molestie sessuali.

Fatto: Jimmy Bennett, attore e musicista americano, ha accusato di molestie sessuali Asia Argento. La denuncia risale a novembre 2017. Fatto: Asia Argento ha risarcito Jimmy Bennett con 380mila dollari (la richiesta iniziale era di 3milioni e mezzo di dollari). I termini dell'accordo per fermare l'azione legale di Bennett, e gestirla in maniera privata, sono stati finalizzati lo scorso aprile. Fatto: Asia Argento e Jimmy Bennett si sono conosciuti nel 2004 sul set Ingannevole è il cuore più di ogni cosa diretto dalla stessa Asia che, nel film, interpreta la madre di Bennet allora bambino. Fatto: Asia Argento e Jimmy Bennett sono rimasti in contatto per diversi anni, per il giovane Asia è sempre stata un mentore e una figura materna. Fatto: nel maggio del 2013 Asia Argento e Jimmy Bennett si incontrano in una camera d'albergo a Marina del Rey, in California, vengono scattate anche una serie di foto che verranno postate su Instagram da Asia Argento. Bennett ha 17 anni, Asia Argento 37. Risalgono a quel giorno le accuse di violenza sessuale dopo che lei lo avrebbe fatto bere (in California l'età del consenso sessuale è 18). Una vicenda che lo ha segnato profondamente e che avrebbe influito negativamente sulla sua carriera con ripercussioni sui mancati introiti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

È questo l'estratto di quanto riportato dal New York Times all'interno di un'inchiesta condotta dal giornale made in USA dopo aver ricevuto una serie di email criptate contenenti alcuni documenti scambiati tra gli avvocati di Asia Argento e di Bennet. Lo stesso giornale che nell'autunno del 2017 ha dato voce per primo alle accuse di molestie mosse contro Harvey Weinstein. Lo stesso dunque che ha anticipato la grande inchiesta del New Yorker contro il produttore americano tra cui compariva come vittima proprio Asia Argento che da allora è diventata una paladina del movimento #MeToo. Né Asia Argento, né Jimmy Bennett hanno voluto a oggi commentare la vicenda mentre la polizia di Los Angeles ha dichiarato che agli atti non risulta la denuncia e sta cercando di fare chiarezza sulla vicenda interpellando i diretti interessati, Bennett in primis.

La vita delle celeb, paragonata a una comune esistenza, alla mia per dire, sembra andare alla velocità della luce. Mentre io faccio un passo, loro sono arrivati dall'altra parte del mondo. Mentre io mi guardo indietro e sono passati 10 anni per loro si tratta di al massimo 6 mesi come se davvero vivessero fluttuanti nello spazio e di tanto in tanto mettessero piede sulla terra per farci compagnia. E così possono e sono tutto e il contrario di tutto, di tutti, di sé stessi. La verità e la giustizia sta e deve stare nelle aule di tribunale, noi assistiamo spettatori e allacciamo le scarpe (da ginnastica) cercando di stargli dietro. Non è facile per nessuno.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi