Matt Dillon ha una fidanzata italiana, Roberta, che ci fa rosicare ma anche credere ancora nelle favole (come la loro)

Tutti pazzi per Roby

image
Getty Images

Livia Giuggioli è la nostra Bridget Jones versione classy e senza mutandoni. Ha fatto capitolare il nostro Darcy, non so se mi spiego. Per lei Colin Firth ha imparato il romanesco, ha chiesto (e ottenuto) la cittadinanza italiana, l'ha difesa da tutto e tutti anche quando si è trovato costretto ad ammettere di essere stato tradito (ma come si fa?). E poi sono bellissimi e impegnatissimi, il che non guasta mai. Che invidia (e ammirazione). Conserviamone un po' però, perché c'è un'altra ragazza altrettanto affascinante, sempre born in Rome che è riuscita nello stesso intento. Far capitolare un pezzo grosso di Hollywood. E subito ci troviamo nel mercato di Notting Hill a canticchiare She di Elvis Costello. Chi? Roberta Mastromichele, la fidanzata di Matt Dillon. Una coppia da urlo, che potrebbe essere da copertina ma preferisce rintanarsi nei piccoli locali jazz di New York, correre per mercatini alla ricerca di vinili da collezione o strafogarsi di amatriciana (piatto preferito di lui, che lei ammette di non saper cucinare) in uno dei tanti localini di Little Italy.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Tra alti e bassi, Roberta e Matt sono fidanzati da tempo. Nel 2004 lo erano, nel 2014 no (lui al Taormina Film Festival si è presentato con un'altra) ma dal 2015 ad oggi sono tornati inseparabili e il bling bling sul suo anulare che assomiglia tanto a quello di Kate Middleton, sembra essere la conferma che le cose si sono fatte serie. E le foto su Instagram fanno il resto. In questi giorni sulla Croisette (Dillon è al Festival di Cannes 2018 per il film di Lars von Trier, The House that Jack Built, in cui interpreta un efferato serial killer, ndr). «La nostra è una normale storia d’amore tra un uomo e una donna», ha detto Roberta, che preferisce mantenere un low profile very low, proprio come Dillon scottato dalla mediaticissima liaison con Cameron Diaz (durata dal 1995 al 1999).

A unire Roberta Mastromichele e Matt Dillon non solo l'amore per la pasta, ma anche l'attitude per il palcoscenico. Nel 1998, Roberta lavorava come assistente alle coreografie di Luca Tommassini (galeotto un incontro in un pub di Londra dove lei faceva la lavapiatti). Per 15 anni al suo fianco si è divisa fra l’Italia (Stasera Pago io, Uno di Noi, MTV Awards, La Notte Vola e Sanremo 2004) e gli Stati Uniti (in tour e nei videoclip di Ricky Martin, Usher, Robbie Williams, Kylie Minogue, Pharrel Williams, Snoop Dog, Geri Halliwell). Poi è passata alla tv (nel 2008 ha condotto Celebrity con Fabio Canino, nel 2013 la web series Forza Roma in cui intervistava Totti & co in lingua inglese) e al teatro (nel 2009 ha preso parte al musical Nine di Rob Marshall ispirato al capolavoro di Federico Fellini 8 e mezzo). Conclusioni? Tutti pazzi per Roby, ma uno in particolare.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

View this post on Instagram

#noi

A post shared by Roberta Mastromichele (@robertamastromichele) on

View this post on Instagram

Bella Roberta #fbf #rome

A post shared by Matt Dillon (@mattdillon) on

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi