Kanye West loda Trump, vaneggia su Twitter e noi ci chiediamo se lo abbiamo perso per sempre

Il rapper americano è, di nuovo, in love con il Presidente USA, ma non solo: su Twitter ha anche elogiato Candace Owens, conservatrice e anti Black Lives Matter

image
Getty Images

Ci sono diversi elementi che, da qualche giorno a questa parte, stanno rendendo via via sempre più plausibile l'ipotesi che stiamo per perdere definitivamente Kanye West. E dato che qui non si guarda Franca Leosini senza rubare qualche segreto del mestiere, preghiamo la regia di zoommare sul primo, sconcertante elemento a favore dell'accusa.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ecco, come potete vedere da questo bizzarro tweet, il recente (ed ennesimo) crollo nervoso di Kanye - che aveva portato la consorte Kim Kardashian a davvero un soffio dal chiedere il divorzio (salvo poi risolvere la faccenda con un terzo figlio, avuto da madre surrogata, che la saggezza, quel giorno, stava dando profusione di sé altrove) - ha lasciato strascichi pesanti. Non che il rapper americano, tra i più famosi e ricchi di sempre, avesse mai nascosto la sua simpatia per The Donald, tra i più famosi e grotteschi presidenti americani di sempre, ma negli ultimi giorni tale simpatia ha preso più le sembianze di una vera love story. Eccovi, pertanto, la seconda, altamente sensibile e non adatta ai facilmente impressionabili, prova.

Proprio cosi: quel ragazzone, di certo perdutamente egomaniaco, ma che in passato ci aveva tutt'al più fatte sorridere per qualche evento molto ambizioso e poco riuscito, stavolta pare aver preso una deriva politicamente discutibile. Perché agli elogi e al cazzeggio da compari di merende con Donald Trump, si stanno andando a sommare anche i complimenti entusiasti a dei super conservatori come Ben Shapiro e, in particolare, Candace Owens, afro americana che ha crudelmente definito il movimento Black Lives Matter come fatto di "poppanti che fingono di essere oppressi solo per avere attenzioni". Insomma, roba inqualificabile, e peggio ci si sente se si considera che Kanye è un vero e proprio punto di riferimento per milioni di persone, e che oggi quello che esce dalla sua bocca, o meglio dalla sua tastiera, sono farsi come "Donald Trump non è solo il leader del mondo libero, è il salvatore". Senza dubbio di un salvatore, o di uno specialista, come ha insinuato buona parte della stampa americana, necessita questo genio musicale assoluto, autore di pezzi stratosferici come Gold Digger e Stronger (giusto per citarne un paio di una carriera davvero da gigante), che, però, ha la pericolosa tendenza a farsi trasportare da strane, malsane correnti. Cosa che, oltretutto, ce lo fa ritrovare ogni volta sempre più solo: è, infatti, notizia di poche ora fa che diverse migliaia di suoi followers, così come diversi suoi collaboratori, il manager storico, l'avvocato di sempre e pure la suocera Kris Jenner (vittima, secondo People, di esplosioni di rabbia da parte del marito della figlia Kim Kardashian) lo hanno mollato. Solo, eppure, al momento, ancora saldo nelle su posizioni, Kanye West ci sta regalando il suo momento peggiore di sempre, e solo un meme, a questo punto, ci salverà.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi