Chi è Neri Oxman la nuova amica molto molto intima di Brad Pitt

42 anni, designer e architetto di fama internazionale, Neri avrebbe fatto capitolare lo scapolo d'oro di Hollywood

image
Getty Images

Dall'annuncio della separazione da Angelina Jolie, abbiamo avuto un po' tutti il presentimento che Brad Pitt su piazza ci sarebbe stato pochissimo. Insomma, stiamo parlando di Brad Pitt. Del sex symbol assoluto di Hollywood che a 54 anni è ancora più charmant e sexy di quando saltava sulla macchina (s)vestito da cowboy in Thelma & Louise. Invece, da quel settembre 2016, calma piatta. Tanti rumors, è vero, ma nessuno che avesse anche solo la parvenza di verità. Ma a pochi giorni dalle indiscrezioni sul nuovo amore di Angelina Jolie (un agente immobiliare lontano dal mondo patinato di Hollywood ndr), ecco arrivare dagli States la notizia bomba che ci aspettavamo ma che ci getta ugualmente nella disperazione. Brad Pitt avrebbe una nuova fidanzata (e ahimè noi sei tu). Per di più intelligente e bellissima. Ahia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Secondo Page Six, la fortunata sarebbe Neri Oxman, professoressa del MIT (Massachusetts Institute of Technology). Una secchiona, insomma, ma avvenente all'ennesima potenza. Occhi verde smeraldo e una cascata di riccioli neri che incorniciano un viso very smart e very perfect. La Oxman, 42 anni è un designer e architetto conosciuto in tutto il mondo, e nel Media Lab del centro di ricerca di Cambridge studia i nuovi modi di interazione tra le tecnologie di produzione digitale e il mondo biologico (il suo team per capirci ha anche realizzato stampanti 3D in grado di stampare materiale biologico e vetro ndr). I suoi lavori, molti dei quali esposti nei musei più prestigiosi del pianeta (al Moma di New York e al Centre Pompidou di Parigi), sono all'avanguardia e uniscono design, ingegneria e biologia. The Silk Pavillion, realizzato nel 2003, è senza dubbio la sua opera più famosa. Si tratta di una cupola, composta da 6500 bachi da seta vivi posizionati su un braccio robotico, a simboleggiare la fusione perfetta fra uomo e natura. A Milano, nella scorsa edizione del Salone del Mobile, ha presentato un'installazione 3D su scala architettonica di luce allestita in Triennale intitolata Via della Notte. Tre colonne in vetro alte tre metri in grado di concentrare o disperdere i raggi luminosi. Perfetta sintesi della sua idea di design contemporaneo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Nata nel 1976 ad Haifa da padre americano e madre israeliana, cresciuta in Israele in una famiglia di architetti, ingegneri e intellettuali, la Oxman gode della stima di tutti gli esperti del settore ed è riuscita a farsi valere in un campo altrimenti dominato dagli uomini. «Neri non è una persona del suo tempo. È più avanti» ha detto Paola Antonelli, Senior Curator del Moma, sua estimatrice da anni su Surface Magazine. «È molto rigorosa, ha una visione a lungo raggio su dove il design dovrebbe andare, ma allo stesso tempo ha anche un incredibile talento e bagliore estetico, come un artista. Qualunque cosa faccia ha fondamento e credibilità nella scienza, ma anche un appello universale per tutti, perché il suo lavoro è davvero bello».


Si sa pochissimo della sua vita non accademica, se non che è stata sposata con il compositore argentino Osvaldo Golijov ma che ora sarebbe single. Ecco che così entra in gioco (mediatico) il caro Brad. I due si sarebbero conosciuti grazie alla comune passione per arte e architettura (Pitt sarebbe stato chiamato dalla Oxman per collaborare a un progetto architettonico su cui stava lavorando, spettegola Page Six), e tra i due sarebbe scattata la scintilla, per ora solo platonica, dicono. Rimpiazzare Angelina Jolie non deve essere così facile, ma Miss Oxman ha tutte le carte in regola per essere The One. Stay tuned.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi