Leonor e Sofia di Spagna: crescono divinamente le principesse di mamma Letizia Ortiz e papà Felipe

Le due royal baby di Spagna hanno classe da vendere e rappresentano il futuro rosa delle monarchie europee

image
Getty Images

Se dovessimo immaginarci Aurora de La Bella addormentata nel bosco o Cenerentola in carne ed ossa, molto probabilmente avrebbero il volto (e l'eleganza) di Leonor e Sofia di Spagna. Nate sotto una buona stella a meno di due anni di distanza, le figlie del Re Felipe VI di Spagna e donna Letizia Ortiz sono tutto quello che ci si può aspettare da due royal baby dei giorni nostri. Bellissime, capelli biondissimi e occhi color cielo, sempre più simili a mamma Letizia che di grazia ne ha da vendere e non è una questione di sangue blu, ma con una chiara affinità anche con papà Felipe, elegante e charmant con o senza corona. Educate e mai fuori posto, simbolo di una gestualità discreta ma allo stesso tempo spontanea. Sorrisi, sguardi vispi e sagaci sono all'ordine del giorno agli eventi istituzionali (pochi) di cui sono le assolute protagoniste. Nessun segnale di insofferenza né di noia durante la cerimonie, nessuna intemperanza, ma solo tanto garbo e cuteness ad altissimi livelli. Baci sulla guancia appena accennati, inchini composti, abbracci e strette di mano, tutto all'insegna del bon ton e della discrezione. Le vacanze a Maiorca sono una cartolina alla Mulino Bianco, proprio come le foto dei giorni scorsi in occasione della Messa Pasquale. Una rara uscita pubblica per le infante, rispettivamente di 12 e 11 anni, che i genitori preferiscono tenere lontane da qualsiasi tipo di impegno, per preservare il più possibile un'infanzia normale, tra giochi nel cortile della residenza della Zarzuela, scuola (studiano al collegio Nuestra Señora de los Rosales) e amicizie (selezionatissime).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Leonor nata nel 2005 e Sofia nata nel 2007, anche in fatto di stile si apprestano a mettere in crisi le under 12 più famose del mondo e le principesse più stilose del Vecchio Continente con qualche anno in più (capito Charlotte Casiraghi?). Le due sorelline reali grazie a mamma Letizia sfoggiano outfit da manuale: cappottini bon ton, vestitini dalle stampe delicate e le immancabili ballerine. Spesso in pendant sembrano quasi gemelle, treccine laterali incluse. E vista l'età, siamo solo all'inizio della loro scalata fashion che ci regalerà tante soddisfazioni.

Se Sofia di Borbone porta il peso del nome della nonna paterna, Sofia di Grecia, tocca a Leonor di Borbone, prima in ordine di successione al trono, la parte più difficile del far parte di una delle royal family più blasonate del pianeta. La sua vita è cambiata quando papà Felipe è diventato Re di Spagna in seguito all’abdicazione del padre Juan Carlos. Da quel giorno Leanor ha preso i titoli di principessa delle Asturie, di Gerona e di Viana, duchessa di Montblanc, contessa di Cerverá e signora di Balaguer, chi si rivolge a lei deve chiamarla Sua altezza, usare la terza persona e salutarla con una riverenza. Persino il premier Mariano Rajoy occupa un rango inferiore al suo negli atti istituzionali, per intenderci. Poche settimane fa, nel giorno del 50esimo compleanno di papà Felipe, Leonor ha ricevuto il Gran cordone del Vello d’Oro, la massima onorificenza della monarchia iberica per ufficializzare la sua posizione ereditaria. Un destino già scritto che non sembra intimidirla.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Leonor fa parte di una nuova generazione di Principesse pronte a guidare il Vecchio Continente: Vittoria di Svezia, Ingrid Alexandra di Norvegia, Elisabetta del Belgio e Caterina Amalia di Orange-Nassau. Un Europa in rosa che ci piace assai e che promette benissimo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi