Che fine ha fatto Demi Moore, sparita perché scomoda a mezza Hollywood?

Una vita segnata dai successi e fragilità, ma la Moore è una ma maestra nel reinventarsi

image
Getty Images

Demi Moore è Demi Moore la diva da quasi 40 anni. Una vita sotto i riflettori iniziata quando ne aveva solo sedici e debuttava in televisione nella soap General Hospital. Erano i primi anni '80. Poi sono arrivati gli anni '90 e il successo mondiale, la vera e propria consacrazione a star di Hollywood e sex symbol indiscussa. Ghost (1990), Codice d'onore (1992), Proposta indecente (1993), Rivelazioni (1994) e Soldato Jane (1997), una carrellata di blockbuster sbanca botteghino che ancora mette i brividi e che le fanno conquistare lo scettro di attrice più pagata, desiderata, chiacchierata del mondo del cinema. In quegli anni poi, Demi Moore e Bruce Willis erano una cosa sola, bellissimi, ricchissimi di successo con tre figlie da copertina (Rumer Glenn, Scout LaRue e Tallulah Belle). Gli anni 2000 sono meno dorati ma comunque segnati da film cult come Charlie's Angels, ma a far parlare è il matrimonio con Ashton Kutcher, che proprio non va giù ai benpensanti per la differenza d’età (16 anni). Un'unione naufragata nel 2011, un brutto colpo per Demi e la sua carriera.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

#ghost #beautiful #demimoore #patrickswayze #love ❤️

A post shared by Demi Moore💋 (@demi.moore) on

Da quel momento tutto cambia. Demi Moore non è più Demi Moore la diva e le sue uscite pubbliche sono sempre meno, i film con i ruoli da protagonista scarseggiano, i paparazzi e il mondo sembrano dimenticarsi della ragazzina con le mani sporche di creta, divina davanti al tornio sulle note di Unchained melody. Perché? Uno stress per un divorzio così mediatico che le ha fatto perdere gli incisivi «perché in maniera del tutto inconscia ho dormito una vita intera con i denti serrati durante il sonno», come spiegato a Repubblica. Una lotta continua con le sue dipendenze, affrontate a più riprese tra un rehab e l'altro. Una battaglia con il tempo che avanza (affrontata con qualche aiutino) e uno showbiz sempre meno tollerante su rughe e co. Un contenzioso con la Peta nel 2009 che l'accusava di possedere più pellicce che amiche. Secondo nickiswift.com sarebbero questi alcuni dei motivi della fine dell'idillio tra Demi e Hollywood.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Throwback to this Duo #demimoore #ashtonkutcher #duo

A post shared by Demi Moore💋 (@demi.moore) on

Anche la sua reputazione da diva capricciosa (i media la chiamavano Gimme Moore) potrebbe aver iniziato a infastidire i registi e gli addetti ai lavori. Tante le richieste folli e spesso ridicole che la avrebbero allontanata dalle grande produzioni (jet privati di grandi dimensioni per evitare di impilare i bagagli per esempio). Secondo Demi, invece, sarebbe stata la sua età (55 anni ndr) a non farle più ottenere ruoli di primo piano. In un'intervista a ET, la Moore aveva provato a spiegare quanto fosse difficile essere una donna di mezza età nell'industria cinematografica. «Sono stati anni difficili a causa della mia età. Non sanno cosa farmi fare. Io non ho più 20 anni. Nemmeno 30. Non ci sono poi così tanti ruoli di rilievo per le donne sopra i 40 anni. Se ci sono, sono parti senza sostanza, al massimo sei la mamma o la moglie di qualcuno».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Passata da successi da record a flop clamorosi, da amori da copertina a divorzi mediatici e dolorosi, Demi Moore si è sempre rimessa in piedi. L'anno scorso ha recitato nella serie tv Empire a fianco della figlia Rumer, tra poche settimane debutterà con il suo primo film a Bollywood Love Sonia e avrebbe in serbo un'incursione nel fashion system con la linea di costumi da bagno Andie Swim. Bentornata cara dolce Molly, ci sei mancata.

Don’t miss #demimoore on #empire on #fox MARCH 28

A post shared by Demi Moore💋 (@demi.moore) on

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Personaggi