Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

L'altruismo di Suri Cruise

La ragione migliore del mondo per regalare giocattoli ai bambini bisognosi è di plastica rosa

Con l'orgoglio della madre che sta per fare bella figura, Katie Holmes ha raccontato di non aver mai dovuto convincere Suri a essere generosa, perché la bambina si offre in continuazione di regalare ai poveri i suoi giochi dismessi – tesoro.

E pure io ho pensato di essere fortunata così, quando mia figlia ha annunciato l'intenzione di regalare ai rifugiati parte consistente del suo patrimonio giocattolo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Quindi ha selezionato undici peluche, sette bambole, tre etti di Lego, e l'esercito dei cento paffuti pupazzetti a forma di mostro di Cthulhu. Là dove c'era un mucchio di ciaffi inutili, ora c'è un vuoto a forma di altruismo. Brava la mia cucciola.

«Ma io sono contenta, mamma. È proprio lo spazio che serviva per mettere la Casa dei Sogni di Barbie che mi porterà Babbo Natale per ringraziarmi».

(La verità è che sono una pappamolla, traumatizzata da un'infanzia in cui ogni suppellettile della Barbie mi veniva negato in nome di un approccio pedagogico trotskista, e quindi sono strutturalmente incapace di negare alcunché. Sarà capitato anche voi: un regalo di Natale che non vi hanno mai fatto, e non avete ancora perdonato).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Speciale bambino