Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Madonna, in difesa delle mamme cattive

Il figlio Rocco è a Londra, affidato al padre, ma è sempre lei che fa rispettare le regole

Il giudice affida il figlio sedicenne al padre Guy Ritchie, ma è lei che fa rispettare le regole.
InstagramMadonna

Vi ricordate la lite in corso tra Madonna e il figlio? È finita che i giudici hanno dato retta al ragazzino: Rocco potrà continuare a vivere a Londra con il padre. E a farsi i fatti suoi, di conseguenza. Perché il problema, a casa con la madre, non era mica la vita forsennata da rockstar: manco per niente. È che doveva fare i compiti prima di uscire, altrimenti addio telefonino. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

(Chissà su Guy Ritchie, invece, è uno di quei padri che scrivono lettere per giustificare la nullafacenza dei figli perché nel frattempo in vacanza gli hanno insegnato la vita, o almeno un paio di trucchi a Pokémon Go).

La notizia, quindi, è che Madonna ha perso. La causa, e poi la calma. Su Instagram ha postato foto da ribelle scaduta, di quelle che fanno alzare gli occhi al cielo a figli adolescenti e commentatori giovanili, e scribacchiato: «A volte anche le brave mammine devono fare le stronze». 

Because sometimes soccer Mom's need to be a .......,.,,........@mertalas

A post shared by Madonna (@madonna) on

Prese dall'ansia di renderci presentabili presso i sedicenni di nostra competenza, di primeggiare nei gruppi di madri su Facebook per scanzonata modernità, di evitare qualunque discussione ci ponga irrimediabilmente dalla parte sbagliata dell'adolescenza, ci siamo dimenticate che – come sempre – ha ragione lei.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Firme