Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Per fortuna Greta Gerwig non ha vinto nessuna statuetta con Lady Bird agli Oscar 2018

Anche lei si sarebbe vergognata se il film avesse conquistato un premio agli Academy awards: nessuna abbastanza ambiziosa da mettersi a fare la regista vuol essere premiata solo perché è-l'anno-delle-donne

Greta Gerwig Lady Bird
Getty Images

La sera degli Oscar 2018 il turno "lagna delle femmine" è toccato alla Bbc, che ha analizzato i film vincitori degli ultimi vent'anni in termini di «quanto parlano i personaggi maschili e quelli femminili» (se Bette Davis sapesse che ora la rilevanza in un film si misura dal numero di parole, risorgerebbe per sputarci in un occhio).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Da sinistra, Frances McDormand, Oscar 2018 come Miglior attrice, con Jodie Foster e Jennifer Lawrence.
Getty Images

Le donne parlano di più in American beauty, di meno in The hurt locker. Nessuna delle indignate che condividevano lo schemino sui social (indignate perché le donne sono meno verbose degli uomini sullo schermo) ha notato che American beauty era un film sulla crisi di mezz'età d'un uomo, e la moglie era una stronza totale; o che The hurt locker è valso anche un Oscar da regista a Kathryn Bigelow, femmina con uso di macchina da presa e di bicipiti che evidentemente non aveva voglia di farsi scrivere personaggi femminili.

Certo che è importante che le donne facciano le registe, se non altro perché è un mestiere in cui devi dare ordini e renderti odiosa: è ora che ci educhiamo a farlo, invece di voler piacere sempre a tutti. Però è almeno altrettanto importante che non ci trattino come delle poverine bisognose di trattamenti preferenziali e del contentino perché, piccine, si sono impegnate tanto.

Saoirse Ronan in una scena di Lady Bird.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Insomma: è un'ottima notizia che Lady Bird non abbia vinto. È un'ottima notizia che, se proprio non si vuol premiare un capolavoro come Il filo nascosto, gli si preferisca un film altrettanto ambizioso e complesso come La forma dell'acqua, invece che un filmetto adolescenziale che va benissimo come opera prima cui guardare con tenerezza dopo qualche decennio di carriera. Un filmetto del cui eventuale Oscar la stessa Greta Gerwig si sarebbe vergognata: nessuna abbastanza ambiziosa da mettersi a fare la regista vuol essere premiata solo perché è-l'anno-delle-donne.

Il trailer di Lady Bird

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Firme