Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Ci vuole insolenza per essere una principessa inglese e decidere di sposarsi quest'anno: Eugenia siamo con te

Ci vuole coraggio per decidere di sposarsi quest'anno a St. George, la cappella del castello di Windsor: esattamente come faranno Harry e Meghan a maggio

Gettyimages.com

Ci vuole insolenza per essere una principessa inglese e decidere di sposarsi quest'anno. Ci vuole una superiore qualità di tempra umana per essere una principessa inglese e decidere di sposarsi quest'anno a St. George, la cappella del castello di Windsor: esattamente come faranno Harry e Meghan a maggio, però in autunno; così è più facile che piova. Autunno inoltrato, come se non bastasse. La tua intenzione era di convolare a settembre lieta e festosa - la regina gode ancora dell'agenda estiva, l'incarnato pure - ma sembra che Harry e Meghan per allora abbiano in programma una tournée (presenzialisti da incubo) e perciò bisognerà aspettare che tornino e smaltiscano il jet leg: così è più facile che piova a dirotto. E con la nebbia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

[instagram ]

Un post condiviso da The Royal Family (@theroyalfamily) in data: Gen 22, 2018 at 2:14 PST

[/instagram]

Chi pensa sia triste Venezia, non ha mai visto il Berkshire con la nebbia. Non hai nemmeno, Eugenia, un bagliore di riflesso su cui contare: Jack Brooksbank è il tuo fidanzato da sette anni, e fin qui nessuno ne aveva mai sentito parlare. Bello non è, e sarà senz'altro un carissimo ragazzo, ma il rigo più avvincente che ha in curriculum consiste in un ingaggio da barista.

Eugenia di York, 27 anni, con il promesso sposo Jack Brooksbank, 31.

Adesso fa il rappresentante nel Regno Unito di Casamigos, la tequila che non è manco più di George Clooney, e persino sua nonna lo considera un po' scemo (la tua non si pronuncia, solo si augura che questa febbre sposarella passi presto, ché vorrebbe essere lasciata in pace almeno nei weekend). Insomma: non c'era una ragione al mondo per impelagarsi in un'impresa tanto disperata. Lo fai soltanto per dispetto: perché puoi. È la definizione esatta di aristocrazia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Firme