Helen Mirren non vuole fare «cose da vecchia», ma Paolo Virzì le ha spiegato una cosa

L'attrice 71enne è la protagonista di Elle & John, film «di malati terminali», però il regista livornese le ha fatto notare un'ovvietà: si ammalano anche i giovani (e lei poi deve essersi accorta che era materiale da Oscar)

Helen Mirren film Paolo Virzì
Getty Images

Come risponde un livornese beneducato a una signora settantenne coi capelli viola e un giubbotto di pelle che gli dice «Non voglio fare cose da vecchia»? La signora è Helen Mirren, e i capelli e il giubbotto erano di scena; durante la preparazione di Ella & John, Mirren stava girando The fast & the furious 8: le videochiamate le faceva direttamente dal set.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Helen Mirren con Donald Sutherland in una scena di Elle & John.

A Paolo Virzì, che stava per farle girare una storia di amore e Alzheimer e cancro, è toccato trovare un modo garbato per spiegarle un'ovvietà: si ammalano anche i giovani; in Voglia di tenerezza, evidente modello di Virzì nel genere «film di battutacce e lacrimoni», Debra Winger aveva 28 anni. Ella & John è passato in concorso a Venezia il 3 settembre, e poi uscirà prima in America (in tempo per le candidature agli Oscar – quelli veri, non quello come miglior film straniero) e a gennaio 2018 in Italia.

Helen Mirren in un'altra scena del film di Paolo Virzì.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Mirren fa quella che è: una la cui vitalità fa invidia a ogni trentenne, anche senza giubbotto di pelle e in parrucche da chemioterapia (che lei avrebbe voluto «più alla Sophia Loren»). C'è anche una scena di sesso, sulla quale ha insistito Francesca Archibugi, ultima delle romantiche e cosceneggiatrice assieme a Virzì, Francesco Piccolo e Stephen Amidon.

Helen Mirren, Paolo Virzì e Donald Sutherland a Venezia per la première di Ella & John.
Getty Images

Mirren aveva sempre giurato che non avrebbe mai fatto uno di quei film di malati terminali – quelle cose da vecchi, «Ho solo 71 anni» – poi dev'essersi accorta che era materiale da Oscar (sarebbe il secondo, il primo fu per The queen).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito