Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Milano Zucchero e Catrame, vi porto con me in un luogo davvero magico

Il mio amico me l'aveva detto: «Vai a vedere questo posto, non è un semplice negozio di magia...»: e quando sono entrato ho capito di essere finito in un sorprendente regno dei maghi

matteo-maffucci-zero-assoluto
Matteo Maffucci

Canzone per leggere l'umore: Goshen di Beirut

Conoscete per caso qualcuno che fa il mago?

O sotto sotto, anche voi, avete una passione irrefrenabile per la magia, l'illusionismo, la manipolazione?

Io ho un amico che per motivi abbastanza "curiosi" mi ha appena fatto conoscere un luogo davvero magico. E qui "magico" ci sta proprio. Qui a Milano, e questo non accade in tante altre città, se hai una passione, un desiderio particolare, uno sfizio da togliere, in un modo o nell'altro riesci a trovare il "tuo" posto con maggiore facilità.

L'altro giorno, per esempio, a Via Ruggero Boscovich 40 ho trovato e visitato un negozio interamente dedicato alla Russia. Qui tutti i giorni si vendono statuine di madreperla imperiale e gioielli di latta, grembiuli di seta e oggettistica sovietica, alcolici praticamente "mortali" e polveri strane (o sottili?) per cucinare zuppe multicolor forse o forse letali. Insomma, di tutto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La magia, però, è un'altra cosa. La capacità di stupire, l'abilità e la destrezza nel far sparire o apparire qualsiasi cosa, su di me ha un potere attrattivo quasi infantile.

Per me Silvan è un mito alla stregua di Indiana Jones.

Il mio amico me l'aveva detto: «Vai a vedere questo posto, non è un semplice negozio di magia, è il luogo dove i professionisti e i grandi appassionati vanno non solo per rifornirsi ma anche per incontrarsi, aggiornarsi, divertirsi».

Nonostante il traffico, che l'altro giorno sembrava impazzito, quando sono arrivato lì davanti sono rimasto spiazzato. In Via Fezzan 3 quello che ho visto, all'inizio, era solo l'entrata di un condominio. Sul citofono ho trovato subito il nome che mi era stato indicato: Shaun Yee.

Matteo Maffucci

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Qualcuno ha aperto, sono entrato nell'androne, e poi sono sceso lungo le scale arrivando in una sorta di terrazzo sottoterra. Sembrava di trovarsi in una bisca clandestina. Zero insegne o altre scritte.

Dopo aver varcato la soglia, mi è venuto da ridere. Tutto sembrava fatto per stupire. Tutto sembrava dire: "Signori, benvenuti nel regno dei maghi".

Matteo Maffucci

Matteo Maffucci

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Matteo Maffucci

Immaginate un supermercato di carte da gioco, palline che diventano palloni, attrezzature per creare illusioni, manuali e libri di magia, dvd per vedere esperimenti di grandi mentalisti.

A gestire tutto c'è una signora di una certa età, Anna, che mi racconta un po' di cose.

Shaun Yee, il proprietario, è in Malesia. Tornerà fra qualche settimana. Shaun, ovviamente, è un mago e la signora Anna, milanese, è da sempre la sua assistente, anche durante gli spettacoli. Una coppia fantastica. Mi ha raccontato di tutti i loro spettacoli, delle tante serate fatte sulle navi da crociera in giro per il mondo.

Matteo Maffucci

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Mentre mi guardavo intorno, rapito da ogni cosa, senza capire profondamente quello che stavo guardando e fotografando, è entrato un carabiniere in divisa, super appassionato di magia. Si è messo a parlare con Anna, le ha chiesto consigli su un mazzo di carte e felice come un bambino se ne è ritornato al lavoro.

Matteo Maffucci

Anna mi ha poi spiegato che il tipo è un cliente storico e che quando capita fa piccoli spettacoli di magia. Di giorno guardiano della legge, di notte costruttore di illusioni. Un super eroe.

Matteo Maffucci

Maurizio Zorat
Matteo Maffucci, cantante degli Zero Assoluto, lascia Roma per Milano: qui potete seguire (e commentare) le sue peripezie di expat.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Firme