Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Kristen Stewart è il mio uomo ideale, anche se sono etero

Dacché l'attrice ha espresso inclinazioni gay mi basta guardarla per sentirmi immediatamente fluida, pur avendo un orientamento cento per cento etero: perché parlo di lei? Perché è la quintessenza dell'essere cool

kristen-stewart-lesbica-cool
Getty Images

Kristen Stewart è il mio uomo ideale. Soprattutto ora che il nuovo taglio boysh l'avvicina di più - fisicamente - al prototipo tradizionale di maschio che abbiamo noi babbione cresciute nell'era geologica pre-agender, cioè al netto dei suffissi, gender e basta. Dove i maschi facevano i maschi anche se ci si sentivano poco e le femmine le femmine, con rafforzativi di api e fiori e gadgettistica rosa firmata Naj-Oleari. Non c'era scelta, era così. Le X e le Y del corredo genetico tracciavano "senza se e senza ma" le proprie traiettorie esistenziali e quelle indirizzate alla toilette. Con eccezioni, certo, ma poco sdoganate. Ora che Kristen non ha solo modi virili in tubini di chiffon, ma modi virili in outfit a la garçonne, mi basta guardarla per sentirmi immediatamente fluida, pur avendo un orientamento 100 per 100 etero, o solido, per dirla coi nuovi stati della materia antropologici.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

L'attrice ha espresso inclinazioni gay

Da sempre le donne sviluppano sentimenti di amore-ammirazione per proprie simili con qualcosa in più e Kristen è decisamente "più" in tutto. Non la solita diva patinata, ma l'antidiva che si porta appresso bellezza e fama con trasandata noncuranza. Ce n'è abbastanza per farsi odiare in democratica modalità pangender. E invece quasi sempre se ne resta ammaliati. Karl Lagerfeld l'ha reclutata tra le muse di Chanel, Hollywood l'ha promossa tra le star d'alta gamma, e il gossip ci campa sulle sue paparazzate. Quando, all'uscita di un party o di un Late Show, strizza gli occhi con la sigaretta in bocca, sfodera un'aria così spavalda e macha, che ti verrebbe voglia di averla se non come boyfriend almeno come poster nella cameretta per ricordare agli etero a cui ci è capitato di accoppiarci che si può essere tosti e protettivi senza specifiche d'orientamento e anagrafe. Con tutti gli annessi e connessi della specie. Dacché l'attrice ha espresso inclinazioni gay, ci ha dato dentro con tutti gli arretrati, e cambia fidanzate come calzini sporchi. La Stewart, diciamolo, è il nuovo Leo DiCaprio (non a caso l'ultimo flirt è una Victoria's Angel, campo nel quale il Revenant d'assalto ha sempre "pescato" indisturbato).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Kristen Stewart è la quintessenza dell'essere cool

Perché parlo di lei? Perché è la quintessenza dell'essere cool. Cool è tutto ciò che è "giusto", figo, di tendenza, spesso unconventional e d'avanguardia. Dal debutto del velo in passerella al nuovo mercato che sta crescendo intorno alla voglia di griffe e di glamour della modest fashion musulmana: non solo business ma anche esperimento di inclusione e integrazione, passando da una jihab stilosa e colorata. Voglia di andare dove tutto accade? La meta è Los Angeles, che in pochi anni si è riciclata da mecca del cinema a cuore pulsante di tutti i fashion trend.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Firme