Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Adele e Rihanna, cantate bene e non pensate ai cellulari

Invece di preoccuparsi delle foto degli spettatori al palco (vietatissime), dovrebbero esibirsi al meglio ai concerti: parola di Guia Soncini, che non le manda a dire alle due cantanti

Adele in concerto
Getty Images

Non so quando sia avvenuto il sorpasso. Mesi fa, quando Adele a Verona ha redarguito una tizia che riprendeva il concerto col telefonino? Settimane fa, quando Rihanna si è indispettita perché un tizio sotto il palco giocava a Pokémon Go? O in un punto qualunque della stagione di Hamilton, il musical di Broadway che ha vinto tutti i premi? Lin-Manuel Miranda, autore e protagonista dello spettacolo, ogni sera indicava al ludibrio di Twitter gli spettatori che avevano osato fare una foto al palco. Tu, che sei in platea quinta fila posto 23, ammoniva, ora ti mando uno della sicurezza a fartela cancellare. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

A me è capitato a un altro spettacolo di Broadway, Blackbird. Volevo fare una foto al palco a recita finita: nell'ultima scena i due litigano rovesciandosi addosso spazzatura, e insomma il palco alla fine era disordinato e lercio come casa mia, ne volevo una prova. Proibitissimo, mi hanno detto in teatro: niente foto.

Lo ricorderemo come l'anno in cui, rispetto a chi filma un intero spettacolo col cellulare alzato, abbiamo iniziato a trovare più fastidiosi quelli sul palco – che, invece di concentrarsi per esibirsi al meglio, pensano a rieducare noialtri spettatori paganti.

Rihanna in concerto nel tour 2016.
Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Firme