I supereroi invadono Parigi per conquistare il suo cuore pop: la galleria Sakura

Cosa fanno i Supereroi quando non salvano il mondo? 40 artisti sono pronti a svelarlo con una delle mostre più Pop e spiritose di Parigi

spiderman - Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi
© Benjamin Béchet, Courtesy Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi

Forse i veri eroi sono tra di noi. Sono però quelli in maschera e calzamaglia (aderente come una seconda pelle e una vita decisamente 'altra') ad aver sedotto l'immaginario popolare con i loro superpoteri. Una vera armata da scovare al cinema e ogni angolino del nostro pianeta, pronta a raggiungere anche il cuore di Parigi e della sua galleria più Pop con una nuova collettiva.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Solo al cinema (entro il 2020), sono attese una quarantina di nuove avventure da supereroe. Dalla seconda generazione de Il ragazzo invisibile (triestino) di Gabriele Salvatores, a Black Panther. Da Avengers: Infinity War a X-Men: Dark Phoenix. Dal Venom di Tom Hardy (con Michelle Williams) a Aquaman di Jason Momoa.

Adam, Courtesy Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi
Adam, Courtesy Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Super Normal Expo II, alla Sakura Galerie di Parigi (9 marzo - 9 giugno 2018), ne anticipa però molti. La nuova collettiva ospita per tre mesi le opere di 40 artisti internazionali, capaci di rivisitare il mito dei supereroi, in modo anticonvenzionale, intrigante e decisamente contemporaneo. Oltretutto non c'è limite di età per giocare con 1:1 Toys di Daniel Picard e sorprendere Batman che imbratta i muri della città per svelare segreti da eroi decisamente super .


Ogni opera in mostra, fotografa, illustra, anima e scolpisce in 3D il destino di outsider leggendari 'con grandi poteri ed enormi responsabilità'. Individui misteriosi, costretti a celare al mondo la loro identità (umana, aliena, alienata, mutante o radioattiva), per muoversi liberamente al confine tra realtà e fantasia, solitudini sconfinate e orizzonti indecifrabili. Con The Quest for the Absolute del francese Benoit Lapray, la forza di Wonder Woman si nutre anche di quella di elemento irruente e primordiale come l'acqua.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Facendo buon uso della creatività e di quel pizzico d'ironia necessaria ad affrontare la quotidianità meno eroica, il francese Benjamin Béchet trasforma anche spiderman in un lavavetri. Al pari di quello che consegna pizze nelle illustrazioni del peruviano Cristhian Hova, o che usa la sua ragnatela per riparare le racchette da tennis dell'illustratore malesiano Chow Hon Lam.

A sbirciare nel quotidiano di quanti si fanno carico dell'arduo compito di salvare il mondo (da se stesso), provvede anche il fotografo canadese Ian Pool. Nei suoi scatti Batman è alle prese con uno spuntino, Wonder Woman con una sessione sadomaso, l'Incredibile Hulk porta a spasso il cane. Il famoso fotografo svizzero Marc Ninghetto, usa invece il reale come orizzonte per la solitudine della macchina e molti robot dell'infanzia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Nicolas Guichard usa foto d'epoca per dare corpo anche ad un pirata dello spazio come Capitan Harlock. In modo analogo, i fotomontaggi dell'ucraino Daniel Polevoy, rileggono con ironia passato, presente e futuro, popolando foto d'epoca con personaggi e icone del nostro immaginario, dai Kiss a Star Wars. Il viaggio nel tempo intrapreso dai Super Hero dell'indonesiano Agan Harahap, dota di maschera anche lo statista inglese Winston Churchill, nella fotografia scattata da Yousuf Karsh nel 1941.

Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi, Agan Harahap, Winston Churchill, Photo Yousuf Karsh 1941
Agan Harahap, Winston Churchill, Photo Yousuf Karsh 1941, Courtesy Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

L'artista francese Travis Durden parte da alcune statue custodite nel museo del Louvre di Parigi, per scolpirne digitalmente l'incontro con i personaggi di Star Wars. Il suo viaggio visualizza anche la sintesi tra cultura classica e contemporanea, tra uno yoda in stile cherubino a un stormtropper filosofico. Il nord corano Allemand Aslan Malik rende i principali supereroi del nostro immaginario protagonisti delle banconote.

La piccola action figures di Batman, scovata da Rémi Noël nella stanza del figlio, ha accompagnato i viaggi di lavoro in America del fotografo francese trasformandosi in un delizioso progetto on the road. Il mini supereroe si misura con l'alienazione del sogno americano ormai infranto. A prova di lavanderia a gettone, bottiglietta della Coca Cola usata per tenergli in forma il mantello, o l'orizzonte ingombro di tralicci e cartelli. Cucù, chi c'è sotto il mantello? Il fotografo turco Cihan Ünalan lo usa come una coltre per celare il supereroe più cupo, oscuro e tormentato della DC Comics.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

'From Enchantment a Down' di Thomas Czarnecki non risparmia neanche le principesse, concependo finali tragicamente alternativi per le eroine delle fiabe. La mela sembra aver avuto la meglio su Biancaneve, quanto una rete di plastica sul destino della Sirenetta non molto diverso da quello di tanti pesci del nostro mare inquinato. Per Alice ci sono solo le tenebre del sottosuolo e rischia di fare la stessa fine del bianconiglio, accasciato ai suoi piedi. Con i suoi paesaggi apocalittici Adam provvede a svelare anche la caduta di Mickey Mouse e Hello Kitty. E questo non è che un piccolo assaggio di quello che sta arrivando nel cuore del Marais. Iniziate a preparare maschere, mantelli e collant!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Biancaneve, From Enchantment a Down © Thomas Czarnecki, Courtesy Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi
Biancaneve, From Enchantment a Down © Thomas Czarnecki, Courtesy Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi

Filip Hodas, Courtesy Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi
Filip Hodas, Courtesy Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Capitan Harlock, Nicolas Guichard, Courtesy Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi
Capitan Harlock , Nicolas Guichard, Courtesy Super Normal Expo II, Sakura Galerie Parigi
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Magazine