Le sette meraviglie del mondo moderno sono un'ottima ragione per partire (ora e sempre)

Se vuoi programmare un viaggio in grande stile puoi visitare uno di questi bellissimi e immortali monumenti

Per non farci intristire dal freddo, quando è tempo di tirare fuori dall'armadio giacche e cappotti, questo è proprio il momento giusto per pensare al prossimo viaggio: e se dobbiamo sognare ad occhi aperti tanto vale farlo in grande stile, puntando in alto. Anzi, in altissimo: hai mai visitato una delle sette meraviglie del mondo moderno? Ecco perché sono davvero delle mete imperdibili (e almeno apriamo l'armadio per un ottimo motivo, fare i bagagli!).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Colosseo

Partiamo dall'Italia. Eh sì, perché la nostra Capitale possiede una delle sette meraviglie del mondo moderno (anche se magari non lo valorizziamo come meriterebbe): si tratta del Colosseo o Anfiteatro Flavio, l'anfiteatro più grande al mondo, inaugurato nell'80 d.C. e in grado di ospitare fino a 75.000 persone. Fa anche parte dal 1980 dei beni Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco.

Dove si trova: Roma

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Taj Mahal

Fatto costruire dall'imperatore moghul Shah Jahan nel 1632 in memoria della moglie Arjumand Banu Begum questo gigantesco mausoleo sorge ad Agra. E' entrato nella iconografia mondiale per la sua maestosità ma anche grazie alla celebre fotografia che venne scattata qui a Lady Diana nel 1992 (e che venne omaggiata da suo figlio William d'Inghilterra e da sua moglie Kate Middleton, che a distanza di più di vent'anni si fecero immortalare nella stessa posa).

Dove si trova: India

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Petra

Petra in black and white 🤙 | Gives it almost a haunted look for Halloween 🍊

A post shared by Sami (@aimlessabroad) on

Petra si trova in Giordania e ospita uno spettacolare sito archeologico, dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco nel 1985, che comprende più di 800 monumenti tra cui 500 tombe. Come El Khasneh, sepolcro del I secolo a.C. diventato simbolo di questo luogo e reso celebre dal film Indiana Jones e l'ultima crociata (1989).

Dove si trova: Giordania

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Chichén Itzá

Tra i motivi per cui scegliere il Messico come meta ideale per un viaggio dal sapore esotico c'è anche Chichén Itzá, sito archeologico tra i meglio conservati al mondo. Le rovine, che si trovano nella regione dello Yucatan e si estendono per 3 km quadrati, risalgono all'epoca maya e sono state scoperte nel 1843 dall'esploratore statunitense John Lloyd Stephens. Tra gli edifici presenti nell'area i più famosi sono la piramide di Kukulkan, l'osservatorio astronomico e il Tempio dei guerrieri.

Dove si trova: Messico

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Machu Picchu

Il sito archeologico Inca Machu Picchu svetta ad un'altezza di 2.453 m, ed è una vera e propria città: si divide in due aree principali, la zona agricola (che ospitava i terrazzamenti per le coltivazioni) e la zona urbana, con strade, abitazioni, templi e piazze. Ma l'aspetto che forse più di tutti attira i visitatori di tutto il mondo è sicuramente la vista mozzafiato sulla valle.

Dove si trova: Perù

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Cristo Redentore

Representa Rio de Janeiro 🙏🏼❣️

A post shared by Mamãe Fran Prestes ®🍉 (@meumundoazulcomele) on

Sulla cima del Corcovado svetta il simbolo di Rio de Janeiro, il Cristo Redentore, che con le sue braccia avvolge in un gigantesco abbraccio la città e tutti i suoi visitatori. Inaugurata nel 1931 la statua, progettata dallo scultore francese Paul Landowski e realizzata in calcestruzzo e pietra saponaria, è alta 38 metri. Si può raggiungere salendo dalla stazione ferroviaria 222 gradini, prendendo uno dei 3 ascensori panoramici oppure una delle 8 scale mobili.

Dove si trova: Brasile

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi