Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

15 hotel super lusso da provare almeno una volta nella vita (e sono nelle città più belle del mondo)

Interni opulenti, panorami mozzafiato e spa incredibili: e in più, sei nel cuore delle città più glam del mondo, cosa vuoi di più da un hotel da favola?

Se stai per prenotare le tue prossime vacanze, o semplicemente vuoi sognare un po', ecco una mini guida ad alcuni degli hotel più lussuosi del mondo, veri must se visiti città come Barcellona o Londra, New York o Sydney, Roma o Milano, Parigi o Los Angeles. Che sì, sono tra le più glam ed eccitanti del mondo, come questi hotel super luxury con interni opulenti, vista mozzafiato e Spa da sogno. E se non ti bastano, ci sono anche gli hotel firmati da grandi stilisti e designer dove il lusso è di moda. Partiamo?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Mandarin Oriental, Barcellona, Spagna

Con una incredibile vista panoramica su Barcellona, il roof del Mandarin Oriental è una splendida cornice per una nuotata in una elegante piscina o per un pranzo all'aperto. L'hotel si trova nei locali di una ex banca, sul famoso Passeig de Gràcia della città, con le boutique alla moda e le sorprendenti architetture di Gaudí. Ha un centro benessere con un percorso basato sulle erbe, una piscina di 12 metri e un ristorante a due stelle Michelin che serve classici della cucina catalana. Al centro un cortile con alberi di mimosa, che danno l'idea di un cortile segreto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
JK Place, Roma

Con un ingresso nascosto in una strada laterale vicino a piazza Borghese, JK Place è un rifugio urbano per chi viaggia in maniera intelligente. Già scuola di architettura di Roma, l'hotel ha una splendida hall con soffitto in vetro contornato da statue classiche e una serie di libri d'arte in libreria. Le aule della scuola sono diventate 30 eleganti camere e suite, il cui arredamento ha ispirato anche Tom Ford per il suo film A single man. A piano terra un eccellente bar per gli aperitivi, con foto di Massimo Listri che danno un tono sofisticato all'ambiente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Park Hyatt Milan, Milano

Situato nella sede di una banca storica e con un affaccio sulla Galleria Vittorio Emanuele II, il Park Hyatt è ideale per esplorare le bellezze di Milano. Le camere, arredate con una tavolozza di colori molto chic, creano le premesse per un soggiorno rilassante, mentre la nuova spa di Sisley offre bagno turco e trattamenti olistici. In alto la suite Duomo ha una terrazza panoramica e la vasca idromassaggio, per un soggiorno di lusso.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Brown's Hotel, Londra, Regno Unito

L'hotel Brown è il luogo in cui Agatha Christie viveva e dove Alexander Graham Bell ha fatto la prima telefonata della storia. Dopo una giornata passata a visitare Mayfair, ritornare in camera per un idromassaggio tra mosaici Bisazza e marmo di Carrara  molto rilassante. Cena all'Hix Mayfair, con il meglio del cibo e dell'arte inglese (alle pareti ci sono Tracey Emin e Brydget Riley), quindi prendi un drink al Donovan Bar. Che c'è di meglio a Londra?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Nimb, Copenhagen, Danimarca

Costruito a imitazione di un castello arabo, con lussureggianti giardini, il Nimb di Copenhagen ha da poco fatto un restyling degli interni in perfetto stile nordico. Le 17 camere e suite decorate ognuna in maniera diversa hanno letti d'ebano con baldacchino, lenzuola candide e tecnologia Bang & Olufsen. Molte hanno una vista eccezionale sui giardini ornamentali, che sono di libero accesso per gli ospiti. Il Nimb è stato dichiarato il miglior piccolo hotel di lusso dell'anno.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Hotel Fasano, Rio de Janeiro, Brasile

Non c'è vista migliore dell'iconica spiaggia di Ipanema di Rio e delle onde dell'Atlantico di quella che si gode dal tetto dell'Hotel Fasano. Qui, gli ospiti – tra cui ricordiamo Lady Gaga e Madonna – possono nuotare in una piscina realizzata da Philippe Starck. È dotato di 89 camere, arredate con mobili contemporanei in legno. Rimanendo fedele all'esperienza rilassata della città, a tutti gli ospiti vengono date flip flop per farli sentire subito in vacanza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Principal, Madrid, Spagna

Costellata di negozi, bar e ristoranti, la Gran Vía di Madrid è chiamata «la strada che non dorme mai». E a ragione. Ma il Principal si distingue senza dubbio, con il suo arredamento in pelle che ricorda molto un club inglese per gentiluomini, con cornici dorate e finestre ad arco. In questo rifugio urbano si può degustare il prosciutto iberico e le tortillas al ristorante Atico, aperto 24 ore su 24, o prendere il sole su uno dei lettini del roof garden.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
The Old Clare, Sydney, Australia

Un hotel chic con 62 camere che combinano elementi di design d'altri tempi e comfort moderni. Ci sono tre ristoranti al The Old Clare, tra cui il Kensington Street Social dello chef stellato  Jason Atherton, e le camere da letto in stile loft hanno infissi d'epoca e biancheria in piuma d'oca. Se poi i negozi alla moda di Chippendale non dovessero essere sufficienti per voi, sappiate che l'hotel di Sydney ospita negozi pop-up, musica dal vivo e mostre d'arte.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Marktgasse, Zurigo, Svizzera

Con un design moderno, il Marktgasse Hotel è pieno di mobili ispirati a metà secolo e con una palette di colori molto ben definita. L'eccellente posizione significa che ogni ristorante, bar e attrazione turistica di Zurigo è veramente a pochi passi. E anche in una tale situazione, comunque, la tentazione di starsene in camera è forte, con la tv che può trasmettere film e musica in streaming dal tuo telefono e i bagni provvisti di prodotti Aesop.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Park Hyatt Paris-Vendôme, Parigi, Francia

Durante la Settimana della moda, il Park Hyatt Paris-Vendôme è il punto d'incontro più centrale di Parigi per editor, stilisti e modelle che letteralmente piombano nel cortile interno per i vodka cocktail o del tè verde e starsene accanto ai camini nelle giornata fredde. Seguite il loro esempio e troverete camere contemporanee che offrono un tranquillo rifugio, grazie anche all'ottima insonorizzazione delle pareti. Il personale è accogliente, l'ambiente è caldo e c'è un meraviglioso centro benessere: il perfetto rifugio parigino.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
The Reverie Saigon, Ho Chi Minh, Vietnam

I proprietari di questo nuovo hotel di Ho Chi Minh hanno speso una fortuna, non tanto per la location (è al 27esimo piano del palazzo), quando per suppellettili, con un divano di 5 metri in pelle di struzzo e un lampadario di cristallo con 20mila luci che troviamo nella hall del The Reverie Saigon. Il risultato è di un'opulenza abbagliante, con pavimenti lucidissimi, bagni con mosaici e pareti dorate, il tutto con sullo sfondo i grattacieli illuminati e il fiume Saigon che si può ammirare dalle ampie vetrate delle camere.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
The London West Hollywood, Los Angeles, USA

Con lussuose suite, un servizio senza soluzione di continuità e strutture meravigliose – tra cui una piscina panoramica con vista sulla città e oltre – il London West Hollywood è l'ultima osai urbana a Los Angeles. Le camere evocano il fascino della vicina Beverly Hills, con letti confortevoli, terrazza privata e bagni enormi ognuno con due docce e due vasche. I buongustai apprezzeranno la prima colazione a buffet, che serve di tutto, da panini, frutta fresca e cereali e piatti di carne e formaggio, senza dimenticare sushi e cocktail disponibili a bordo piscina.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Conservatorium, Amsterdam, Paesi Bassi

L'hotel Conservatorium è del 19° secolo e si trova nel cuore di Museumplein, tuttavia è stato ristrutturato in ottica moderna dall'architetto milanese Piero Lissoni che lo ha trasformato in uno dei più belli di Amsterdam. Lo spirito antico ancora rimane, ma vi sono stati aggiunti un atrio in vetro e un cortile interno, come anche una hall con eleganti divani, tavoli e volumi di architettura. Ci si trova un ristorante giapponese e uno splendido centro benessere.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Upper House, Hong Kong, Cina

Upper House è un tocco di tranquillità – fatta di pietra, bambù e vetro – nel cuore della caotica città di Hong Kong. Realizzato dall'architetto Andre Fu l'hotel ha 117 tra stanze e suite, molto spaziose, realizzate con materiali naturali, e degli splendidi bagni. Tutto un sistema hi-tech prevede il check in e il check out automatizzato, sensori a risparmio energetico per la luce, e un iPod touch che fornisce il servizio in camera, la musa e informazioni locali. Gli ospiti possono godere di un'ottima vista dal Café Gray Deluxe, in cui lavora lo chef Gray Kunz, che ha una stella Michelin.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Crosby Street Hotel, New York, USA

«Gli alberghi dovrebbero essere viventi e non istituzioni soffocanti» affermano Tim e Kit Kemp, proprietari del gruppo Firmdale. Dopo aver aperto 8 boutique a Londra, si sono impegnati nel Crosby Street Hotel, in una tranquilla strada di New York, a Soho. Gli interni sono un mix di tessuti, rivestimenti murali e opere d'arte; inoltre ci sono molte comodità, come poltrone Frau, palestra specializzata e un cortile alberato. Sul tetto c'è un orto, che rifornisce il ristorante con prodotti freschi di stagione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi