5 motivi per cui un viaggio con i bambini prima del ritorno a scuola è un'ottima idea

Che debbano riprendere le lezioni o iniziare l'inserimento a nido o materna, è comunque bello partire a fine estate per godersi appieno le ultime giornate insieme prima del tran tran autunnale, anche solo per un weekend

In viaggio con i bambini: partire a settembre
Getty Images

Non so voi, ma io arrivo stremata alla fine di questa torrida, no no ho detto orrida, estate 2017. E allora, dato che per il momento di autunno, alla faccia delle influencer che già sfoggiano giacche di pelle, non si trova traccia, tanto vale organizzarsi per scappare, sì, dalla canicola, ma anche per regalare un weekend o qualche giorno in più di vacanza ai bimbi, e per esempio Londra è sempre un'ottima idea, prima del loro rientro a scuola. Che, poi, questo sia asilo, materna, elementari e via dicendo, poco importa, ciò che conta è ritagliarsi qualche momento speciale prima del distacco.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Che sia chiaro, noi amiamo i distacchi, i distacchi fanno bene alla salute delle mamme e dei bambini, e in cuor nostro l'attesa della riapertura di asili e scuole è paragonabile a quella della prima birra dopo 9 mesi di gravidanza. Eppure, in fondo in fondo, ci fanno venire anche un filo di magone, come amano raccontare frotte di genitori famosi sui social, puntuali come treni nipponici allo scoccare della prima campanella. E allora perché non concludere con un viaggio, anche fosse solo un weekend fuoriporta, quello che sulla carta dovrebbe essere il periodo più meraviglioso dell'anno? Perché, insomma, non prolungare ancora di un pochino quella coccola che presto dovremo abbandonare e relegare a weekend o, ahinoi, giornate a casa causa malanni?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Ecco, dunque, 5 ottime ragioni per regalare ai bambini un viaggio prima del loro back to school.

  1. Inizieranno la scuola, specie se piccoli, con dei ricordi belli (salvo vacanze fantozziane, in tal caso non saranno belli ma almeno esilaranti) e freschi da condividere con i vecchi o nuovi amici.
  2. Il viaggio ha un grande potere: apre la mente, aiuta a comprendere meglio il mondo e a sviluppare empatia verso culture diverse. Viaggiamo con i nostri bambini, e intanto diamo una ripassata a come non impazzire ogni sera a cena fuori, perché crediamo che queste esperienze non solo li aiuteranno a migliorare certe abilità sociali, ma saranno la chiave che li aiuterà a diventare degli ottimi cittadini globali. C'è dell'altro. Vi siete mai fermate a pensare alle tante abilità che imparano mentre esplorano il mondo?
  3. Facendoli viaggiare tanto affineranno la meravigliosa arte del bagaglio, che poi tornerà di certo utile per tutto l'anno. A volte è difficile stabilire cosa sia necessario e cosa superfluo: avere fin da piccoli la responsabilità del proprio bagaglio insegna a capire di cosa si può far a meno, viaggio dopo viaggio. Il grande vantaggio è che una volta appresa questa abilità si potrà poi applicare alla borsa per la scuola, lo zainetto per dormire fuori e lo zaino per un viaggio di qualche giorno.
  4. Si abituano ad assaggiare cose diverse. Viaggiando esploriamo nuovi gusti, scopriamo cucine diverse e impariamo come in altre culture si condivide il momento dei pasti. Poi si torna a casa e a scuola e ci si ritrova a raccontare agli altri che cosa si è spiluccato in giro per l'Italia, l'Europa o il Mondo. I bimbi imparano non solo a superare i propri pregiudizi provando cose nuove, ma anche che le vecchie abitudini si possono cambiare facilmente e il viaggio può ispirare molti cambiamenti. Consiglio: preparate il vostro piccolo schizzinoso, spiegategli quali cibi durante la vacanza saranno diversi dal solito e quali no. Mettetevi d'accordo su una regola da rispettare: ogni giorno va provata almeno una nuova pietanza.
  5. Viaggiando ci sono tempi morti e non sempre è possibile rifugiarsi nella tecnologia. Ecco che, attenzione attenzione, il viaggio pre scuola è un ottimo allenamento per imparare a tollerare e gestire quel mostruoso spauracchio che è la noia. E buone valigie a tutte.

    Getty Images

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito
    Altri da Speciale bambino