Vacanze a Monaco di Baviera: 10 motivi per visitare città e dintorni

Monaco e la Baviera, tra castelli, birre, arte, amore e campanacci che rintoccano: ecco 10 motivi per una vacanza che saprà stupirti

monaco-di-baviera-vacanze-motivi
Getty Images

Le vacanze classiche - mare, montagna, collina - non vi convincono più? Di alternative è pieno il mondo. Se non volete fare troppa strada, un'opzione da valutare è appena al di là delle Alpi. Si chiama Baviera, e nei pensieri dei più è fatta di birra e donne generose che la servono (leggi: Oktoberfest). Bene, c'è molto di più: ci sono arte, natura, luoghi emozionanti e tradizioni insospettabili (mai sentito parlare dei vini della Franconia?). Ci sono, insomma, almeno 10 buoni motivi per andarci in vacanza. Eccoli (e se vuoi saperne di più c'è il sito www.bavieraturismo.it).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Il Giardino Inglese
Getty Images

Una immensa lingua di verde che si incunea nel centro di Monaco di Baviera. È più grande di Central Park ed è il luogo prediletto dai monacensi per il proprio relax. Su uno dei canali che lo attraversano la corrente crea onde che i surfer sfruttano per allenarsi. E se vedete qualcuno sdraiato al sole completamente nudo, non chiamate la polizia: il naturismo è ammesso.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
I monasteri della birra
Getty Images

Che in Baviera la birra la sappiano fare, è noto. Il bello però è scoprirla non tanto nelle arcinote birrerie di Monaco (cioè, non è che sia un male), quanto nei monasteri in cui i frati la producono secondo la tradizione. I tre da visitare sono a Ettal (nella foto), ad Andechs e a Weltenburg.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
I siti Unesco
Getty Images

Citiamo la Settimana Enigmistica: forse non tutti sanno che... la Baviera ha sette siti Patrimonio dell'Umanità Unesco: la città vecchia di Bamberga, Regensburg (nella foto), il teatro dell'Opera del Margravio di Bayreuth, la residenza dei principi-vescovi di Würzburg, il Limes retico, la Wieskirche e i 3 siti palafitticoli delle Alpi. C'è di che andare a visitare.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
La giornata della transumanza
Getty Images

La fine dell'estate sulle Alpi Bavaresi ha il suono dei campanacci. Nella giornata della transumanza, infatti, centinaia di mucche vengono spostate dalle valli circostanti alla Scheidplatz di Pfronten. Il rintocco importante è quello del bovino che indossa il campanaccio più grande, che fa "dong" e dice che da quel momento è cominciato l'autunno.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
La strada dell'amore
Getty Images

La Romantische Straße è tra gli itinerari bavaresi più battuti dai turisti. Ciò non è tuttavia un buon motivo per evitarla, anche perché vi perdereste gioielli medievali come Rothenburg, che vedete nella foto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
I musei e le gallerie d'arte
Getty Images

La Rhumenshalle in estate non sarà suggestiva come nella foto, sotto la neve; ciò che conta, tuttavia, è l'arte che vi è esposta. O quella della Neue und Alte Pinakothek, o gli exibit scientifici al Deutsche Museum. O ancora, la galleria Lenbachhaus, il museo Brandhorst, e tutta una serie di luoghi d'arte che, se li elencassimo, non finiremmo più.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
I castelli
Getty Images

Tutti abbiamo negli occhi il castello di Neuschweinstein, quello da cui Walt Disney si è lasciato ispirare per le residenze delle sue principesse da favola. E certamente merita una visita, senza però trascurare gli altri. Per esempio il castello di Ehrenburg (nella foto) o quello di St. Emmeram, a Ratisbona. O anche Schloss Nymphenburg, nella parte ovest di Monaco.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
I laghi bavaresi
Getty Images

Non sarà la Finlandia, ma quasi. Ovunque ti giri, in Baviera spunta un lago. Nella zona di Starnberg, a sud ovest di Monaco, ce ne sono addirittura cinque, sui quali divertirsi in mille attività (anche lo yoga). Da non perdere sono anche il distretto dei laghi della Franconia, il Chiemsee, il Königsee. E se vi va di andare a sud, la meta è Lindau, a un passo dall'Austria e affacciata sul lago di Costanza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
I vigneti della Franconia
Getty Images

Oltre al Distretto dei Laghi, di cui abbiamo appena detto, la Franconia è imperdibile per scoprire che non di sola birra vive il bavarese. E che, anzi, ci si trova del gran vino. Ogni borgo o paese ha il proprio weekend in cui festeggia la produzione locale, dominata dai bianchi: Sylvaner, Müller Thurgau, Riesling.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
WaldWipfelWeg
Getty Images

Potreste evitarne l'impronunciabilità chiamandolo WWW, ma c'è rischio di confondersi con qualcos'altro. Il monte di Maibrunn è un luogo imperdibile per il NaturErlebnisPfad, il sentiero dei sentimenti: un camminamento di due chilometri tra le cime degli abeti, con punte di «altitudine» anche di 30 metri.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi