Milano segreta e un tantino inquietante da scoprire in un itinerario alternativo (in 11 tappe)

Leggende inquietanti, tesori nascosti, luoghi insoliti e poco conosciuti: Milano non è soltanto la città del Duomo: 11 tappe decisamente curiose (e un tantino angoscianti)

Milano segreta = mille luci e mille sorprese. Sotto la patina di città della moda e dello shopping, si nasconde una rete di luoghi curiosi (e un tantino inquietanti), spesso sconosciuti agli stessi milanesi/local. Mini guida in 11 tappe alternative per un tour decisamente fuori dagli schemi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Il Cimitero Monumentale

A post shared by Claudio (@cloud9pic) on

Prendetevi una giornata e dedicatela ad una visita al Monumentale, un luogo meraviglioso, definito (non a caso) "un museo a cielo aperto". Inaugurato nel 1867, si estende su un'area di 250.000 metri quadrati ed ospita sepolture illustri, moltissime ad opera di famosi architetti, scultori e artisti.

Dove: Piazzale Cimitero Monumentale

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 I Giardini della Guastalla

I Giardini della Guastalla si trovano di fronte all'Università Statale e sono un piccolo gioiello di verde poco conosciuto di Milano. Inaugurati nel 1939, fanno parte dei parchi storici più antichi della città e si estendono su una superficie di 12.000 m², dove si può riposare in mezzo al verde sotto l'ombra dei tanti alberi secolari (molto affascinante la catalpa, detto l'albero dei sigari).

Dove: Via Francesco Sforza

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 La Chiesa di San Bernardino alle Ossa

#sanbernadinoalleossa #skulls #bones that's no #ossobuco #exvoto #milan!

A post shared by Mark Robbins (@aarpresident) on

Se ami il fascino del macabro ti consigliamo una visita alla chiesa di San Bernardino alle Ossa, famosa per il suo ossario, una zona interamente ricoperta di ossa e teschi, disposti sulle pareti, nelle nicchie, sui cornicioni e sulle porte. La provenienza dei resti è dubbia: probabilmente appartengono ai cadaveri dell'ospedale locale (ora scomparso) e dei vecchi cimiteri.

Dove: Via Verziere, 2

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
4 Albergo Diurno Venezia

Non perdetevi nemmeno l'Albergo Diurno Venezia, una struttura sotterranea inaugurata nel 1926 e che fungeva da centro servizi con bagni pubblici, terme, barbiere, manicure e pedicure. 1200 mq di magnifico stile Déco. Attualmente è in fase di restaurazione, visitabile su prenotazione grazie al Fai (Fondo Ambiente Italiano).

Dove: Piazza Guglielmo Oberdan

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5 Casa dell'oreggia

Ca' dell'oreggia! driiiiinnn.....

A post shared by Vittorio Gadda (@wolforius) on

Cosa ci fa un orecchio sul muro di una casa? È un citofono! La Cà dell'oreggia (la casa dell'orecchio), in stile liberty, è stata progettata da Aldo Andreani nella seconda metà degli anni venti. L'orecchio di bronzo, invece, è un'opera firmata dall'artista Adolfo Wildt ed era stato ideato come citofono (ora non funziona più). Narra la leggenda che se ci bisbigli un desiderio... si avvererà. Perché non provarci? Una curiosità: l'orecchio è il protagonista della copertina dell'album Acustica (1993) di Eugenio Finardi. 

Dove: via Serbelloni 10 
 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
6 Bosco Verticale

Tag someone who'd love to live here 😉 pic by @captainsnuk for #Milano 😎

A post shared by Milano (@milano) on

Il Bosco Verticale è diventato recentemente uno dei simboli di Milano. Si tratta di due palazzi residenziali, progettati e costruiti nel 2014 da Boeri Studio (Stefano Boeri, Gianandrea Barreca e Giovanni La Varra), con 2mila alberi distribuiti esternamente sui vari piani. La struttura ha vinto moltissimi premi tra cui la denominazione di  "grattacielo più bello e innovativo del mondo".

Dove: via De Castillia e via Confalonieri

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
7 La Madonna con le corna

Una Madonna e un piccolo Gesù con le corna? Sì. L'inquietante dipinto (chiamato ufficialmente Il miracolo della falsa Madonna) firmato Vincenzo Foppa si trova nella Cappella Portinari nella basilica Sant'Eustorgio. La leggenda narra che il diavolo volle tentare Pietro da Verona nascondendosi dietro la figura della Madonna ma si dimenticò di sottrarre alla sua vista le corna: il santo lo riconobbe e sollevò un'ostia benedetta facendolo scappare. A quel punto Satana si allontanò di fretta lasciando le corna nel quadro.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
8 La colonna del diavolo

E con La Colonna del Diavolo parliamo ancora di Satana. Milano, ma quanto sei spaventosa! La leggenda narra che Sant'Ambrogio incontrò il diavolo tentatore ma lo colpì con un calcio e lo buttò con le corna contro la colonna, causando i due buchi che si vedono alla base. Quei fori ora sarebbero una porta per l'inferno, tanto che, avvicinandosi, si sentirebbe un forte odore di zolfo e il rumore dello Stige, il fiume dell'Inferno. Secondo un'altra versione il diavolo voleva uccidere il santo con le corna ma finì contro la colonna.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
9 Il cavallo di Leonardo

Cavallo di Leonardo a Milano

A post shared by photographer & videomaker (@francocoviphotographer) on

Sì, tutti conoscono il Cenacolo Vinciano a Milano. Meno noto, è il Cavallo di Leonardo, situato in un cortile dell'ippodromo di San Siro, quasi nascosto dalla vista dei turisti. Il maestoso animale fa parte di un monumento equestre dedicato a Francesco Sforza.

Dove: Piazzale dello Sport

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
10 BackDoor43

Cos'è il BackDoor43? Semplicemente il bar più piccolo del mondo! Per gustare i suoi meravigliosi cocktail devi assolutamente prenotare perché si può entrare solo 2 alla volta, in 4 metri quadrati di assoluta seduzione.

Dove: Ripa di Porta Ticinese, 43

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
11 Atmosfera Tram Restaurant Milano

Una cena insolita? In tram! ATM propone infatti un viaggio nel cuore di Milano sul suo tram-ristorante. Ogni vettura contiene 24 posti con cucina, guardaroba e toilette. Il menu (anche per vegetariani) comprende una cena di quattro portate con bevande e aperitivo di benvenuto. Obbligatoria la prenotazione.

Dove: Via Cesare Cantù 1

Foto di riccardo oliva su Unsplash

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi