Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Isola di Levanzo, che ne dici di una vacanza in paradiso?

Spiagge favolose, sole e relax: non dimenticherai facilmente le vacanze a Levanzo, la più piccola delle isole Egadi

Isola di Levanzo
Getty Images

È la più piccola, la più suggestiva delle Egadi. È Levanzo, un luogo dove il tempo si è fermato e l'acqua turchese del mare ricorda paradisi tropicali ben più lontani. E invece siamo in Italia! Spiaggette caratteristiche, fondali incontaminati, grotte da scoprire e natura viva fanno dell'isola di Levanzo un piccolo angolo di paradiso, un luogo dove ricaricare le energie a contatto con le emozioni più autentiche (se quest'anno per le vacanze o i ponti non vuoi andare troppo lontano, puoi scegliere anche una delle spiagge più belle d'Italia, o una vacanza in Corsica o andare alla scoperta di una meta sempre più trendy, l'Albania).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

s

Levanzo perla della Sicilia

Insieme a Favignana, Levanzo è l'isola del gruppo delle Egadi più vicina alla terraferma. Posta a ovest di Trapani, da cui dista 6,5 miglia, si estende per 10 kmq, è lunga 5 km ed è larga 2. Il punto più alto è rappresentato da Pizzo del Monaco, che raggiunge i 278 metri e dalla cui sommità è possibile ammirare un panorama unico. La popolazione residente è di circa 200 persone, quasi tutte concentrate a Cala Dogana, un piccolo borgo di pescatori, unico vero centro abitato dell'isola che è completamente sprovvista di strade rotabili e si appoggia per l'approvvigionamento di acqua a un solo pozzo, situato nella parte meridionale. Proprio all'abitudine di tirare la "leva in su" del pozzo potrebbe essere all'origine del nome Levanzo, che secondo altri deriverebbe piuttosto dal nome di un uomo illustre, Laepantio, o dai marinai di Levanzo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Levanzo, le spiagge

La particolare conformazione dell'isola e delle sue coste rendono Levanzo ricca di grotte, in primis la suggestiva Grotta del Genovese, e di spiaggette appartate. Poca sabbia, sono soprattutto i sassi a dominare la scena e non potrebbe essere altrimenti nel cuore di uno scenario che è rimasto tale e quale nei secoli, ancora al riparo da onde (ed orde) di turisti senza scrupoli. Spiagge di sabbia e sassi si incontrano lungo il sentiero che porta alla bellissima Cala del Faraglione, dove è possibile ritemprarsi facendo un bel tuffo nelle acque calde, placide e cristalline. Un'altra spiaggetta molto bella è Cala Tramontana, dagli scorci particolari. Anche nella parte sudorientale dell'isola, raggiungibili sia via terra che via mare, si incontrano due straordinarie cale. La prima è Cala Fredda, dalla superficie interamente ricoperta di sassi e che offre un comodo scivolo verso le acque, e la selvaggia e intrigante Cala Minnola, dove è possibile dedicarsi ad immersioni. Proprio al largo tra Cala Minnola e Punta Altarella, a una profondità di circa 30 metri, si incontrano infatti i resti di un antico relitto romano, anfore e vasellame di ceramica risalenti al I secolo aC.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Vacanza a Levanzo

Non è tanto facile trovare un alloggio a Levanzo. Rispetto a Marettimo e soprattutto a Favignana, le altre isole dell'arcipelago, sono poche le strutture ricettive in un'isola che ha mantenuto ancora intatta la sua identità. Dormire a Levanzo, più che in alberghi o resort di lusso, è possibile nelle case vacanza o nelle piccole locande, ma vanno prenotate con largo anticipo.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Levanzo, cosa fare

Oltre che per bagni e immersioni, Levanzo è famosa per i suoi reperti. Nella Grotta del Genovese sono presenti splendidi graffiti preistorici, raffiguranti animali e danzatori, mentre nei suoi fondali giacciono ancora i resti delle navi colate a picco durante la grande battaglia navale del 241 a.C., vinta dai Romani di Caio Lutazio Catulo sui Cartaginesi di Annone. Tra le esperienze da provare rientrano sicuramente un giro in barca completo dell'isola, una passeggiata nel cuore della pineta verde e una cenetta romantica in un ristorante con vista sul mare gustando magari la tipica specialità locale, il cabbucio alla Levanzara, un panino tipico della tradizione trapanese imbottito di affettati o di pesce.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Escursioni nelle isole Egadi

Dal porticciolo, naturalmente, è possibile raggiungere in pochi minuti le altre due isole dell'arcipelago, Favignana e Marettimo. La prima, la più grande e conosciuta delle tre, è anche l'isola più frequentata e meglio organizzata, con tutte le attrazioni tipiche del turismo di massa. Più selvaggia e montuosa Marettimo, che delle tre è anche l'isola più lontana dalla Sicilia (per informazioni turistiche sull'arcipelago delle Egadi visitegadi.eu).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi