Cosa vedere e dove fare shopping a Los Angeles, la città di La La Land

A Los Angeles gli stilisti aprono negozi e organizzano sfilate, le fashion blogger comprano casa, le star del web fanno shopping: ecco i loro consigli per vivere da insider la City of Stars

Come non essere tutte innamorate di Los Angeles dopo aver visto il magico La La Land? Da sempre Los Angeles è la città più cool per eccellenza, famosa per il cinema e Beverly Hills, i surfisti e le scenografie da film, le palme e la musica... Mentre New York è la sorella seria con Wall Street, i ristoranti stellati, le gallerie d'arte, ed è anche il fulcro della moda al pari di Londra, Milano e Parigi. Da qualche anno, però, è iniziata un'inversione di tendenza che sta trasformando L.A. in capitale fashion. I motivi sono molti: per esempio, quelli economici legati all'invasione hipster nel settore hi-tech, con il trasferimento di molti hub (tra cui Google, Youtube e Yahoo) dalla Silicon Valley; ma ci sono anche ragioni più frivole, come la concentrazione di vip e fashionisti dei social media, dalle Kardashian alle top model del momento: le sorelle Hadid, Kendall Jenner e Kaia Gerber, figlia di Cindy Crawford; infine, ormai già da qualche anno, sono sempre di più gli stilisti che hanno scelto di vivere, lavorare e far sfilare le loro collezioni nella Città degli Angeli.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Rande Gerber con la figlia Kaia Gerber e la compagna Cindy Crawford, al Moschino fashion show.

Il trend è iniziato quando Hedi Slimane, ex direttore creativo di Yves Saint Laurent, ha trasferito la sua sede creativa a Beverly Hills. Tra gli altri brand di lusso che hanno creato una presenza importante c'è Tom Ford, che ora vive a Los Angeles per dirigere i propri film. Seguito, quest'anno, da Tommy Hilfiger: indimenticabile, sulla spiaggia di Venice Beach, la sfilata evento per la nuova collezione Tommy X Gigi Hadid Spring 2017, disegnata in collaborazione con la top Gigi Hadid. Non solo.

Shop Wasteland.

A Los Angeles anche Hermès, nei magazzini della Chinatown, ha presentato la sua nuova P/E 2017 tra installazioni d'arte, design e musica. Infine, la Maison Dior, diretta da Maria Grazia Chiuri, sarà a Los Angeles a maggio, con la nuova Cruise Collection. L'occasione giusta per prenotare un volo e partire per lo shopping (e la vacanza) più entusiasmante di stagione. Passando la giornata tra negozi trendy, alcune ore nelle immense spiagge della vicina Santa Monica o Venice Beach e poi la sera in qualche locale alla moda.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Mohawk general store, in Sunset Boulevard a Beverly Hills.

Casual maschile di Buck Manson.

Arte, vintage e cowboy look

Qui tutti amano il concetto di "chic", ma allo stesso tempo vivono in un clima casual e innovativo. La stessa moda non si limita a semplici fashion show, ma li trasforma in esperienze ancora più creative, che fondono fashion e entertainment, food e wellness, arte e novità, ovvero gli elementi che celebrano la pop-culture in cui tutti ormai viviamo.

Look skater.

A proposito di arte, esposizioni affascinanti si trovano nel polo creativo frequentato da nomi affermati ed emergenti a Downtown: Hauser Shimmer & Wirth (hauserwirth.com). I più modaioli si danno appuntamento al coffe shop Alfred's Tea (alfredcoffee.com). Ma moda significa anche negozi particolarissimi, dove scovare i cappelli da cowboy del momento disegnati da Cate Leuenberger (www.royalstaghats.com) o trovare i jeans e il casual chic maschile di Buck Mason (buckmason.com). Per gli amanti del vintage, imperdibile Resurrection (resurrectionvintage.com), tempio delle griffe più trasgressive; The way we wore, con capi deliziosi dal 1910 al 1990 (thewaywewore.com) e il mitico Decades, il cui fondatore Cameron Silver, oltre a essere un personaggio famoso della moda qui in America è anche creative director per la linea H di Halston. Per chi cerca look insoliti, The ruby LA (@therubyla) e Wasteland (shopwasteland.com) sono posti molto frequentati dalle stylist per comprare o noleggiare abiti di brand storici. Le star e le agenzie di pierre più rinomate amano gli showroom del Cooper Building (cooperdesignspace.com) e spesso scelgono qui i vestiti per i red carpet.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Super cool.

Gli indirizzi giusti a Los Angeles delle expat

Grandi firme a parte, molti italiani hanno scelto la città come base per la loro professione. Dall'attrice Matilda Lutz, già testimonial di Miu Miu, alla blogger e influencer Marta Pozzan fino a Valerj Pobega (designer) Chiara Rodoni (stilista) fino ad Alice Braccini (pr di showroom). Proprio loro ci guidano ai luoghi cult. Perché L.A.? Perché è un concentrato di celeb, trendsetter, blogger, fashionisti, chef, surfisti e skateboarder.

La boutique Opening Ceremony.

Basta uscire per scoprire stili e tendenze e incontrare gente che detta moda. Anche Chiara Ferragni, la seguitissima fashion blogger di The blonde salad, ha appena preso casa qui: se siete curiosi, trovate su internet un video-tour della sua villa con speciale visita della cabina armadio tutta destinata alle scarpe.

s">https://www.instagram.com/p/BRr5-nhD5mX/?taken-by=...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il ristorante Soho House a West Hollywood.

Una giornata con Marta Pozzan a Los Angeles

Marta Pozzan, fashion blogger, modella e social influencer italianissima, a Los Angeles ci vive. «Ho pensato che mi sarei trasferita qui quando avevo 17 anni. Sentivo che sarebbe diventata il nuovo centro dell'arte e della moda», ci spiega. E qui ci svela i suoi indirizzi "segreti" per beauty, shopping & fun.

View this post on Instagram

#PFW fomo but LA was so nice today 🌴

A post shared by MP (@martapozzan) on

Per colazione con vista sulla città scelgo SOHO House (sohohousewh.com) dove è facile incontrare attori, producer, music managers e gente del biz. Lo adoro per Fashion for Breakfast, fashion talks con ospiti sempre diversi, che raccontano i propri inizi nel mondo della moda. Il tutto dalle 9 alle 11 del mattino! I trattamenti beauty per il viso li provo da Facile Skin (facileskin.com) nuovissima spa con negozio di design. Per la manicure, alla Gloss Nail Spa di Sunset boulevard sono velocissimi: mani e unghie impeccabili in meno di 20 minuti (gloss-nailspa.com). Per avvistare nuovi trend e celeb: Starworks, Bollare e Barneys, gli showroom e gli store più frequentati di LA. E lo shopping? La moda sostenibile si trova da thereformation.com e breelayne.com. Le custodie per iPhone più carine le trovo da shopsonix.com. Adoro lo streetwear di cottoncitizen.com e gli occhiali da sole di garretleight.com. Il mio centro commerciale preferito è platformla.com. Per rilassarsi un ambiente fantastico partecipando a presentazioni e fashion show: E.P. & L.P. (eplosangeles.com). Drink e cena mi piacciono da Catch (catchrestaurants.com/catchla). Poi, per concludere la serata, uno dei nuovi club più invitanti del momento è The Friend (thefriendbar.com).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

I best of di Matilda Lutz a Los Angeles

25 anni, modella e attrice nell'horror The Ring 3, è arrivata al successo grazie a Gabriele Muccino che l'ha diretta nel film L'estate addosso. Matilda vive a Los Angeles da un paio d'anni. E qui ci svela i suoi indirizzi cult.

L'attrice italiana Matilda Luz, nelle sale con The Ring 3.

La mia giornata comincia al mare: impossibile pensare di non fare surf in questo posto. Malibu o Venice Beach sono le spiagge giuste per i principianti come me. Per colazione vado da Malibu Farm (malibu-farm.com) dove c'è una vista stupenda sull'oceano e servono cibi biologici, freschi e sanissimi. Un ristorantino delizioso a due passi dal mare è The Butcher's Daughter (thebutchersdaughter.com) su Abbott Kinney, la main street hipster di Venice. Il posto che preferisco per cenare è Sushi Park sul Sunset Strip a West Hollywood (thesunsetstrip.com): meta di tanti attori dove ordino il best sushi che abbia mai mangiato. Osteria Angelini (angeliniosteria.com) e il ristorante italianissimo Terroni (terroni.com), con pizze e piatti di pasta favolosi, mi fanno sentire bene come a casa. Sempre su Abbott Kinney, vi consiglio una passeggiata a qualsiasi ora: merita una sosta il Tortoise General Store, uno dei miei negozi preferiti per il design (tortoisegeneralstore.com). Per i vestiti vado da Opening Ceremony, dove trovo brand di tendenza come Vans, Kenzo e Rodarte (openingceremony.com). Non fatevi scappare i flea markets, favolosi per il vintage: io vado da Melrose a Venice e da Rose Bowl a Pasadena: enorme, da starci tutto il giorno.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Chi ama lo stile sportivo-chic troverà molto da American Rag (americanrag.com). Dopo la spiaggia, mi piace ordinare un drink da Hinano Cafè (hinanocafevenice.com) il mio posto preferito dove trascorrere il venerdì sera, Dive bar a Venice beach con biliardo, musica, birra, hotdog e best burger, e dove si può entrare anche con le infradito. A Los Angeles ci sono un sacco di eventi, concerti e film. Al Wiltern (wiltern.com) danno ottimi film d'essai e concerti di piccole e grandi band. Al Troubadour (troubadour.com), locale aperto dal 1957 e nominato dai Rolling Stones "one of the best rock clubs". Entrambi fanno parte della L.A. architettonica da non perdere. Uno sfizio? Andate, rigorosamente di sera, al Griffith Observatory: vista a 360 gradi su Los Angeles, meglio se al tramonto! La La Land docet.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi