People from Ibiza da agosto a gennaio: come innamorarsi follemente della Isla in tre giorni

Mini guida (intensissima) su cosa vedere in tre giorni di vacanza sulla Isla: dalle spiagge pazzesche alla vita notturna, passando per il centro storico e i quartieri principali da visitare

image
Gettyimages.com

A Ibiza cosa vedere? Sicuramente più che la vita notturna, dato che parliamo di un'isola incantevole anche dal punto di vista paesaggistico. Ma per chi va in vacanza a Ibiza per un periodo ridotto c'è comunque un itinerario che si può seguire per godersi il meglio.

Cosa vedere a Ibiza in appena 3 giorni

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Prima tappa è la spiaggia di Ses Salines, situata vicino all'aeroporto di Ibiza e nel parco naturale di Ses Salines. Se hai tempo, visita anche la vicina spiaggia di Es Cavallet. In entrambe le spiagge ci sono ristoranti. Al tramonto la nostra raccomandazione è di andare sulla costa di Sant Josep o Sant Antoni.

Per il primo giorno vi consigliamo di visitare il Paseo de Sant Antoni, dove ci sono il Café del Mar e il Café Mambo. DJ internazionali animano questi locali alla moda mentre si guarda il sole tramontare nel mare. Per cena consigliamo Santa Gertrudis. Questa piccola città offre un gran numero di bar e ristoranti con un'ampia proposta gastronomica. È un punto di incontro per il pubblico locale di Ibiza, in particolare il bar Costa, famoso per la sua collezione di dipinti. Si può passeggiare per la piazza di fronte alla chiesa o anche fare un po' di shopping nei piccoli negozi della zona.

Un angolo del mercato Hippy di Ibiza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il secondo giorno visiteremo il lato est di Ibiza con i suoi mercati hippie più importanti: Las Dalias il sabato o il mercato Hippy il mercoledì. Entrambi si trovano nel comune di Santa Eulalia. Scegline uno in base ai giorni in cui ti trovi a Ibiza. Poi la piccola città di Sant Carles, centro rurale con molto fascino.

Arriva il momento di visitare alcune delle spiagge su questo lato dell'isola. Splendida Aigües Blanques, ma Cala Sant Vicent o Cala Boix sono altrettanto belle. A seconda di dove ti trovi ad Ibiza, ti consigliamo di tornare attraversando Sant Joan de Labritja. È un modo per vedere l'Ibiza interiore e più rurale.

Dopo aver visitato Ibiza sul lato orientale, è tempo di preparare la notte. Una visita alla città di Ibiza e al porto di Ibiza è essenziale. Inizia la visita nella piazza di Vara de Rey e perditi nelle stradine del centro storico scoprendo i numerosi angoli che la città e il porto di Ibiza ti offrono. Se si desidera cenare, ci sono un gran numero di ristoranti con un'offerta gastronomica varia adatta a tutti i prezzi. È un buon posto per guadagnare tempo prima di passare in una discoteca, perché a Ibiza le serate iniziano molto tardi. La vicina passeggiata di Juan Carlos I è consigliata poiché è una continuazione del porto di Ibiza. In questa zona ci sono anche una serie di locali notturni come Pacha, Heart o Lío.

Alcune delle tipiche case bianche e blu che si possono vedere a Ibiza.

Il terzo e ultimo giorno conosceremo il lato ovest di Ibiza. La raccomandazione è di iniziare con una delle migliori spiagge di Ibiza: Comte o Cala Conta. L'ambiente naturale è incredibile e l'acqua ha un meraviglioso colore turchese. Puoi esplorare l'area e le diverse calette che compongono questa zona. Se si segue la costa a sud si possono trovare un sacco di calette, ma la destinazione finale è Cala d'Hort con l'isola gigante di Es Vedra sullo sfondo. In questa baia è possibile ricaricare le batterie mangiando in uno dei suoi ristoranti, rilassarsi e godersi il paesaggio fino al tramonto. Un posto stupendo per osservarlo dalla spiaggia è a circa 2 km più su per la Torre des Savinar, nota anche come torre del pirata. Forse il miglior posto per guardare il tramonto a Ibiza. Non è necessario salire sulla torre, poiché c'è una piccola radura accanto alla scogliera perfetta per l'occasione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi