Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Il Castello di Chambord in Francia è una meraviglia vera: dov'è e perché andarci è un'esperienza unica

Una visita al Castello di Chambord nella Loira, in Francia, costruito a metà del XVI secolo sotto l'influenza del genio italiano Leonardo da Vinci ovvero il place to be del momento

Gettyimages.com

Il Castello di Chambord, Château de Chambord in francese, è uno dei più celebri e visitati castelli di Francia. Tra tutti i meravigliosi castelli della Loira, Chambord si distingue per le dimensioni imponenti come anche per la ricchezza e la bellezza degli interni. Circondato da una imponente cinta muraria, il parco del Castello di Chambord si estende addirittura su una superficie di quasi 5.500 ettari, in una delle zone più tranquille e incontaminate d'Oltralpe.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il castello è situato nel territorio della cittadina di Blois, lungo il corso del fiume Cosson che è un affluente del Beuvron, a sua volta affluente della Loira. Capolavoro del Rinascimento, Chambord – come gli altri castelli in Francia nella regione della Loira – è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità UNESCO.

Una leggenda sul Castello di Chambord vuole che a ispirarne la costruzione da parte di re Francesco I, sia stato un viaggio in Italia effettuato nel 1516, in cui il sovrano d'Orleans ebbe modo di conoscere Leonardo da Vinci e Domenico da Cortona. Di fatto in quell'anno il re Francesco I tornò dall'Italia portando con sé Leonardo e con l'idea di costruire un edificio in puro stile rinascimentale italiano.

La costruzione di un castello armonico e proporzionato, circondato da un'enorme tenuta di caccia, fu portato a termine nel 1530. Tra gli interni del Castello di Chambord il grande Molière scrisse e mise in scena la prima de Il borghese gentiluomo e di Monsieur de Pourceaugnac, due delle sue opere più conosciute. Nel 1932 Chambord è diventato monumento nazionale francese, nel 1981 patrimonio UNESCO.

La celebre scala progettata da Leonardo da Vinci per il castello di Chambord in Francia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

L'architettura del castello di Chambord

Circondato da possenti mura che si estendono complessivamente per 32 km, il castello si sviluppa attorno a una costruzione principale, il Dongione, estremo baluardo in caso di attacco nemico. La porta d'ingresso principale, la Porte Royale, è posizionata a sud-est del castello, che ha una facciata lunga 128 metri.

Straordinariamente numerose al Castello di Chambord, le stanze: sono ben 440. Pregevoli anche i capitelli, oltre 800 e tutti scolpiti nei minimi dettagli, e i 365 camini.

Il genio di Leonardo è evidente nella realizzazione della più importante scala del Castello di Chambord, uno scalone a doppia elica costituito da due scale a chiocciola che, pur roteando nello stesso senso, non si incrociano mai. Straordinaria anche la terrazza sul tetto, che richiama una piccola città dell'epoca e dove il giglio, simbolo della famiglia d'Orleans, è presente ovunque, al pari di creature mitologiche, decori e riproduzioni militari in scala.

L'enorme tenuta che circonda il castello può vantare un primato: è il più grande parco boschivo chiuso d'Europa. Dichiarata riserva nazionale di caccia, la tenuta è abitata da vari animali selvaggi tra cui spiccano splendidi esemplari di cervi e cinghiali.

Un castello da visitare

Ti starai chiedendo come arrivare al Castello di Chambord da Parigi: in auto, basta imboccare l'autostrada A10 e uscire a Mer o a Blois, seguendo le indicazioni. I parcheggi, a pagamento, sono a 200 metri dall'ingresso del Castello di Chambord. Se preferisci il treno, quello per Blois parte dalla stazione Austerlitz e impiega circa 90 minuti. A Blois c'è una navetta attiva da maggio ad agosto che porta al castello. La distanza Parigi-Castello di Chambord è di circa 200 km.

Il castello è aperto tutto l'anno ad eccezione di tre date: il primo gennaio, l'ultimo lunedì di gennaio, il giorno di Natale. Gli orari di apertura variano a seconda delle stagioni: da aprile a ottobre si entra dalle 9 alle 18, da novembre a marzo dalle 9 alle 17. L'ultimo ingresso è consentito mezz'ora prima dell'orario di chiusura.

Un biglietto intero per il castello costa 13 euro, entrano gratis i minori di 18 anni e i cittadini europei fino a 25 anni. Sconti particolari per i gruppi di almeno 20 persone: in questo caso ogni biglietto costa 11 euro.

Vuoi essere sempre informata su ogni novità che riguarda il Castello di Chambord? Il sito ufficiale www.chambord.org è costantemente aggiornato con ogni novità riguardante orari, prezzi ed eventuali iniziative al castello.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi