Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Arcipelago della Maddalena: mini tour in un week end per ricaricarsi completamente

La guida per scoprire l'Arcipelago della Maddalena in un mini tour in un weekend e quali sono le tappe imperdibili e i posti da visitare assolutamente

La Maddalena
Getty Images

L'Arcipelago della Maddalena è un piccolo spicchio di paradiso al nord della Sardegna: un angolo meraviglioso inserito dall'Unesco nella lista dei Patrimoni dell'Umanità. Le acque color smeraldo fanno da cornice a una natura ancora incontaminata che lascerà senza parole anche gli spiriti più chiacchieroni.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

L'Arcipelago della Maddalena, dal 1994, è stato inserito nel complesso dell'omonimo Parco Nazionale e attualmente per visitarlo nel periodo estivo, ovvero da maggio a ottobre, è necessario un apposito permesso. L'arcipelago della Maddalena è composto da tantissime piccole isole per un totale di 180 chilometri di costa, tra spiagge e scogliere: le principali sono la Maddalena, che dà il nome a tutto l'arcipelago, l'isola di Caprera, Budelli, Santa Maria, Razzoli e Spargi. Esistono anche altre isole, come ad esempio l'isola di Santo Stefano, che però è privata: sarà ugualmente possibile visitarla, ma a patto di rendersi conto di essere entrati in una proprietà privata.

La spiaggia di Budelli con la sua sabbia rosa.
Getty Images

L'Isola della Maddalena è, come è facile intuire, l'isola principale, nonché la più grande, dell'intero arcipelago: qui non vi sarà difficile trovare alloggi, residence, hotel e bed&breakfast, oltre che una valanga di ristorantini, baretti e localini che renderanno il vostro soggiorno ricco e completo sotto ogni punto di vista. Ovviamente non manca una vasta gamma di spiagge: a partire dalla famosissima spiaggia dello Spalmatore, una fantastica baia fatta di sabbia bianca che crea un magico contrasto con il mare cristallino, ma meriterebbero almeno una visita anche la Cala d'inferno, L'uomo morto, Lo strangolato, Punta nera, Testa del polpo, ma anche Cala francese, Abbatoggia, Bassa trinita, Cala lunga, Carlotto, Cardellino, Monti d'Arena.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Altra isola fantastica dell'Arcipelago della Maddalena è la splendida Caprera, collegata all'isola della Maddalena da un ponte molto pittoresca. Anche Caprera è un'area protetta, qui troverete un vasto numero di spiaggette mozzafiato: la più famosa è senz'altro Cala Coticcio, da alcuni considerata la spiaggia più bella di tutto l'Arcipelago, ma non sfigurano anche Cala Brigantina, Cala Caprese, Cala Serena, Cala Napoletana e la visitatissima Cala Garibaldi, famosa proprio perché qui vi visse l'eroe dei due mondi per venti anni. A dir poco fantastica è anche l'isola di Budelli, un'isola totalmente disabitata se non fosse per il suo unico abitante: il guardiano. È il simbolo di tutto l'arcipelago: la sua spiaggia rosa è fotografata e ammirata ogni giorno da turisti provenienti da ogni nazione del mondo, il colore della sabbia è dovuto ai frammenti di un microrganismo che vive sull'isola denominato Miniacina miniacea, che rende la spiaggia di Budelli unica nel suo genere.

L'isola di Spargi.
Getty Images

Continuiamo il nostro giro per le isole dell'Arcipelago della Maddalena soffermandoci sulla piccola Santa Maria, una piccolissima isoletta separata dall'isola di Razzoli da un piccolo canale chiamato il Passo degli asinelli. Il fondale è praticamente trasparente e meriterebbe solo per questo una visita: in tutta l'isola esiste un solo albergo, se deciderete di soggiornare su quest'isola sarà necessario prenotare con largo anticipo.

Menzioniamo Spargi, un'altra piccola isoletta che vanta però una magnifica spiaggia: Cala Corsara, famosissima per la sua sabbia finissima. Qui possiamo trovare in una piccola insenatura, la splendida Cala Canniccio, tutta circondata da rocce che sbucano da una fitta macchia mediterranea: la particolarità di questa spiaggia, ma anche delle altre dell'isola di Spargi, è che è raggiungibile solo via mare, eppure il gioco varrà sicuramente la candela; di fronte ai vostri occhi compariranno spettacoli mai visti primi, luoghi esotici e incontaminati, mondi lontani a poche centinaia di chilometri da casa vostra.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi