Che ne dici di una vacanza sull'isola di Salina? Tutto quello che c'è da sapere

L'Isola di Salina nell'arcipelago delle Eolie in Sicilia è tutta da scoprire e da visitare: ecco alcuni nostri suggerimenti

Isola di Salina
Getty Images

L'isola di Salina è la seconda isola delle Eolie per estensione, una vera e propria gemma incastonata nello splendido mar Tirreno. Le spiagge di Salina sono tra le più belle di tutto l'arcipelago, ma non sono le uniche attrazioni di questa favolosa località turistica.

Isola di Salina come arrivare

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Traghetti e aliscafi per l'isola di Salina o di Lipari partono da Milazzo e da altre località della costa siciliana e continentale come Palermo, Cefalù, Reggio Calabria, Messina e Napoli. Il principale porto di Salina è a Santa Marina, mentre a Rinella è presente uno scalo più piccolo.

Salina, cosa vedere

Per molti Salina è la più bella isola delle Eolie. Tante sono in effetti, le cose da fare, le spiagge in cui godersi un bagno e i posti da vedere assolutamente. Come girare sull'isola di Salina? La presenza di ampie strade rende il noleggiare un auto un ottimo modo per poter godere dell'isola in tutta comodità, è tuttavia comunque presente un efficientissimo servizio autobus. Anche il noleggio scooter a Salina è caldamente consigliato, mentre chi volesse abbinare un po' di esercizio al relax, può provare a muoversi sull'isola di Salina in bici. Difficile mantenersi in forma sull'isola di Salina: capperi, pane cunzato, specialità di mare e altre leccornie sono alimenti base della locale cucina, insieme alla saporitissima Malvasia. A Salina, inoltre, è presente una meravigliosa riserva naturale, dove osservare il transito di uccelli migratori come cicogne o fenicotteri.

L'isola di Salina vista da Lipari.
Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Salina e Il Postino

È proprio a Salina, in Sicilia, che è ambientato poi l'ultimo film capolavoro di Massimo Troisi, Il Postino, che si guadagnò cinque candidature agli Oscar nel 1996, vincendo una statuetta per la miglior colonna sonora. L'abitazione del postino e il piccolo borgo di pescatori si trovano precisamente a Pollara.

Santa Marina, Salina

La porta di accesso a Salina, l'isola verde, è il centro di Santa Marina, famoso per la caratteristica chiesa settecentesca. Nella zona attorno alla chiesa di Santa Marina di Salina, la vita notturna è animata da decine e decine di negozietti e locali presi d'assalto durante l'estate dai tantissimi turisti, per lo più giovani. L'abitato sorge alle pendici della Fossa dei Felci, un enorme cratere ricoperto da una fitta vegetazione, tipica meta per le escursioni. Inoltre, sul versante occidentale, un sentiero conduce alle grotte saracene, cavità scavate nel tufo una volta utilizzate dagli abitanti del posto come rifugio dalle scorrerie dei pirati e decorate con incisioni a croce e immagini votive.

Salina, Malfa

Il principale comune di Salina è Malfa, un borgo edificato da coloni amalfitani nel XII secolo e caratterizzato da case bianche letteralmente abbarbicate lungo il pendio. La chiesa di Sant'Anna, costruita nel XVIII secolo, ospita numerosi dipinti sacri ed una interessante scultura di San Giuseppe con Gesù. Una frazione di Malfa, inoltre, può essere definito come uno dei posti più belli di Salina: Pollara, costruita sui resti di un antico cratere e dominata dalla chiesa di Sant'Onofrio, sorge proprio di fronte ad un imponente faraglione sul mare.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Punta Perciato sull'isola di Salina.
Getty Images

Salina, Leni

Terzo centro dell'isola, deve il suo nome agli antichi greci: Lenoi, in greco antico, erano i contenitori in cui veniva pigiata l'uva. Nel porto, tra i più piccoli di tutta Salina, è possibile usufruire del noleggio di gommoni o barche. Nella frazione di Val di Chiesa sorge l'antico Santuario della Madonna del Terzito che ospita una tela settecentesca della Vergine.

Salina, Rinella

La più nota e caratteristica frazione di Leni è il piccolo borgo di pescatori di Rinella, che sorge su una vallata che porta direttamente al mare. Il litorale è tempestato di grotte scavate nella roccia, ricovero per imbarcazioni piccole e grandi.

Salina, vacanze

Tra le baie più belle di Salina spicca la spiaggia di Pollara, costituita da piccoli ciottoli e massi lavici. Anche la spiaggetta di Leni, dai fondali bassi e sabbiosi, è straordinaria ed è soprattutto adatta agli amanti delle immersioni e dello snorkeling: getti di gas e vapori, i cosiddetti sconcassi, caratterizzano il fondale creando un paesaggio marino interessante. La suggestiva spiaggia di Rinella, invece,a forma di mezzaluna si distingue e stupisce per la sabbia di colore nero. Infine, tra le altre splendide località turistiche di Salina possiamo annoverare Lingua con la sua spiaggia di ciottoli, il faro e l'antico ponte di pietra di Vallone Zappini.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi