5 motivi per visitare Verona

A Verona una mostra su Maria Callas è l'occasione per visitare la città di Romeo e Giulietta e scoprire negozi, ristoranti, boutique e altri indirizzi segreti

Verona 5 motivi per visitare la città di Romeo e Giulietta
Getty Images

Verona, che cosa vedere in un week end? Approfitta della mostra dedicata a Maria Callas per scoprire la città tagliata dal fiume Adige, nota in tutto il mondo per l'Arena, che ha molte attrattive, oltre il fotografatissimo balcone di Giulietta e Romeo.  

1. La Divina in mostra

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ma partiamo dalla mostra, Maria Callas-The Exhibition all'Arena museo opera (Palazzo Forti, via Massalongo 7) fino al 18 settembre. Accompagnate dall'emozionante voce della Divina, da filmati d'epoca, interviste, foto e tanti oggetti appartenuti all'artista, si ammirano anche abiti e  gioielli del mito della lirica.

2. Il mondo in un negozio

Luna d'Oriente

Borse del Libano, tazze e teiere giapponesi, monili sardi, gioielli in corno di bufalo d'acqua del Vietnam. Il bello nella tradizione in Italia e nel mondo è la filosofia di Oltreluna (via Anfiteatro 6/B, a 80 m dall'Arena) che ha fatto anche del riciclo (vedere i contenitori realizzati con gli pneumatici) un'altra delle sue regole. «Da noi ci occupiamo del particolare che fa la differenza», dice fiera una delle titolari. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

3. L'osteria di una volta

Aperta dal 1909, l'osteria o caffè Monte Baldo (Via Rosa, 12) ha in menu 30 piatti, di cui il 70 per cento testimoni della gastronomia del territorio. Si possono gustare gli gnocchi con la pastissada (stracotto) di cavallo, il risotto al vino amarone, la tearà, la ribollita veronese. Celebre per le sue tartine èempre aperto come l'altro locale dei titolari:El Bacarin (via Fogge 5), tempio dei cicchetti, le tapas veneziane. 

4. Dolcezze veronesi

Pasticceria Flego

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La specialità della pasticceria Flego (via Stella 13)è la torta russa, a base di mandorle, la cui forma è ispirata a quella del colbacco. Grande successo hanno anche i risini, i budini di riso che vanno a ruba a colazione e lo zaletto (giallino in dialetto) a base di farina di mais con l'uvetta. Per Natale il fiore all'occhiello è il nadalin, il padre del pandoro dalla sezione a stella.

5. Fascino d'antan

Il negozio vintage Sottosopra

«Pescando dal passato con l'amo del presente» è il motto di Sottosopra (via Scrimiari 3), negozio di abbigliamento femminile vintage che propone modelli dagli anni '50 agli '80. Celebri gli abiti da cocktail americani e inglesi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viaggi