Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Dietro l'obiettivo: 3 mostre fotografiche da non perdere nell'estate 2017

Vivian Maier a Genova, Steve McCurry a Siracusa ed Eugene Richards a Rochester (Usa): approfittate delle vacanze per vedere i capolavori di questi tre grandi artisti

Eugene Richards

I piccoli dettagli della società borghese, il mondo che cambia, le periferie contemporanee: c'è ancora tempo per osservare la realtà attraverso la lente di tre grandi fotografi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Vivian Maier a Genova

Nella Loggia degli Abati di Palazzo Ducale fa tappa fino all'8 ottobre 2017 la mostra Vivian Maier. Una fotografa ritrovata: 120 scatti della babysitter newyorchese che per hobby catturava la vita quotidiana degli Anni 50 e 60, e le cui pellicole, molte mai sviluppate, sono state scoperte per caso nel 2007 da un agente immobiliare (nella foto, due anziani innamorati a New York nel 1954).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 Steve McCurry a Siracusa

All'Ex Convento San Francesco d'Assisi, fino al 5 novembre 2017 c'è Steve McCurry, indiscusso maestro del fotogiornalismo, con Steve McCurry Icons, 100 opere-simbolo che raccontano la sua carriera, dai viaggi in estremo Oriente a quelli nell'Afghanistan in guerra (nella foto, donne in abito tradizionale a Hong Kong nel 1984).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 Eugene Richards a Rochester (NY)

Se siete in vacanza negli Stati Uniti, fino al 22 ottobre 2017 potete passare al George Eastman Museum di Rochester (NY): The run-on of time esplora in 146 foto il lavoro di Eugene Richards, documentarista dell'America più povera (nella foto, un'estate del 1993 a Brooklyn).         

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Trend