Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Sai cos'è un bullet journal (e come realizzarne uno)? Tutte le idee più belle

Realizzare l'agenda fai da te è un modo originale e creativo per mettere ordine tra i tanti impegni del rientro

Getty Images

A settembre tutto ricomincia: il lavoro, i corsi, la palestra, ma anche la scuola dei figli. Per organizzare al meglio tutti gli appuntamenti e portare a compimento la to do list che ti sei preparata in anticipo hai due strade davanti a te: puoi dare il via ad una confusa inondazione cartacea fatta di post-it e promemoria oppure puoi provare a fare un po' d'ordine con un'idea creativa e per certi versi anche artistica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Stiamo parlando del bullet journal, l'agenda inventata dal designer Ryder Carroll (bulletjournal.com) che puoi realizzare e personalizzare completamente in base ai tuoi gusti e alle tue preferenze. Sei pronta per un po' di divertente fai da te?

Cosa ti serve

Per realizzare un bullet journal hai bisogno prima di tutto di un quaderno: scegli quello più adatto alle tue esigenze (a righe, a quadretti, o con tutte le pagine bianche). Ce ne sono di fantastici con la copertina rigida, ma vanno bene anche quaderni più tradizionali, oppure quelli con l'elastico laterale o con una chiusura magnetica, oppure la Leuchtturm, amata dall'inventore di questa agenda analogica, e anche un po' retrò. Procurati poi matite colorate, penne di ogni tipo, timbri, nastrini, tutto ciò che ti ispira per iniziare la personalizzazione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

L'importanza dell'indice

Parti segnando i numeri delle pagine, in progressione, e ricordati di lasciare una o due pagine bianche all'inizio del quaderno, su cui poi segnerai, man mano che procedi con la compilazione, l'indice (es. Gennaio: da pagina 3 a pagina 5, e così via, in base a come organizzerai l'agenda). In questo modo ti sarà facile ritrovare tutto quello che cerchi anche a distanza di mesi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Bullet Journal, i simboli e il loro significato

Riempi tutte le pagine del bullet journal come preferisci: puoi creare un'agenda mensile o giornaliera, puoi prevedere delle pagine che conterranno fotografie o disegni. Compila poi i bullets, ovvero gli elenchi che comprendono le attività da fare, quelle già fatte, gli eventi e le ricorrenze, ma anche i libri che vuoi leggere o le idee per i tuoi prossimi viaggi. Per raccapezzarti identifica tutto con simboli o colori diversi (es. le attività da fare le scriverai sempre in rosso o con accanto un asterisco). Insomma, più darai libero sfogo alla tua fantasia più il tuo bullet journal sarà unico e inimitabile!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Trend