Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Frozen 2, vogliamo Elsa lesbica: parte la campagna virale per darle una fidanzata

«Date a Elsa una fidanzata» è la richiesta pressante dei fan alla Disney per Frozen 2: ma perché la Regina delle nevi di Arendelle dovrebbe amare una donna?

Lo chiede il web. A gran voce. In Frozen 2 (in produzione e la cui lavorazione non dovrebbe terminare prima del 2018) i fan vogliono che Elsa abbia una fidanzata e non finisca per sposare il classico Principe Azzurro. Tutto è cominciato su Twitter, con una fan, Alexis Isabel Moncada, che chiedeva a Disney di far sì che Elsa fosse lesbica; in un secondo tweet Alexis Isabel lanciava l'hashtag: "Cara Disney #GiveElsaAGirlfriend" che è diventato subito virale, con moltissime condivisioni.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ma perché mai Elsa dovrebbe fidanzarsi (e poi sposarsi) con una donna? Se avete visto Frozen avrete notato senza dubbio che Elsa non ne vuole sapere di matrimonio (e già prima di lei anche Merida di Ribelle – The Brave): questo da un lato ha scatenato le ire dei movimenti tradizionalisti USA (e non solo), dall'altro ha però fatto sì che movimento femminista e mondo LGBT – sempre esclusi dalle rappresentazioni stereotipate della Disney – si alleassero per chiedere che questa volta si abbia il coraggio di mostrare la realtà, anche in un cartoon. La stessa Moncada che ha lanciato l'hashtag ha spiegato: «Molti nella comunità LGBT [lesbica, gay, bisessuale, transgender] vedono Frozen come una metafora per l'esperienza del coming out e dell'accettazione di sé. Eppure Elsa, la protagonista del film, finirà probabilmente con un principe azzurro o un re nel sequel del film»

Frozen. Il regno di ghiaccio è considerato uno dei cartoni animati più progressisti della Disney e la canzone Let it go (che ha ricevuto un Oscar come miglior canzone originale) è diventato un inno della comunità LGBT di tutto il mondo.

Che principessa azzurra sia, allora!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Trend