Come leggere un libro al giorno in 6 mosse

I consigli per leggere velocemente più libri e memorizzare le informazioni: ecco le strategie per acquisire capacità e metodo spiegate da Matteo Salvo, l'unico italiano che ha conseguito l'International Master of Memory ai campionati mondiali di memoria

come-leggere-un-libro-al-giorno-in-6-mosse-libro-matteo-salvo
Getty Images

Un lettore su 2 legge al massimo 3 libri in 12 mesi, ma la maggior parte, il 60 per cento, non legge nemmeno un libro nell'arco dell'anno, lo dicono le statistiche Istat 2015. Certo non siamo lettori forti e non lo diventeremo, ma possiamo migliorare le nostre performance, come spiega Matteo Salvo in Come leggere 1 libro al giorno, Gribaudo. L'autore si è avvicinato alle tecniche di lettura strategica durante gli studi di ingegneria, appassionandosi al punto da specializzarsi e insegnarle in Italia e all'estero. Ha fondato e dirige a Torino la scuola mind performance e in Europa è il primo istruttore certicato da Tony Buzan, psicologo inglese, un guru nel campo delle metodologie per l'apprendimento e le tecniche di memorizzazione. Ecco i punti chiave per diventare un lettore rapido e strategico secondo Matteo Salvo. Ovvero, come leggere un libro al giorno in 6 mosse.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Leggi in maniera strategica

«Accendi la mente», ovvero metti a fuoco l'obiettivo della tua lettura e acquisisci una visione d'insieme, evitando di soffermarti sui dettagli. Osserva come è strutturato l'indice, i titoli, i sottotitoli e la suddivisione interna di ogni capitolo, per individuare i macrotemi di interesse di ciò che stai leggendo. Individua le parole « grilletto», quelle che annunciano « In sintesi»«ricapitolando», «concludendo», che preannunciano un riassunto di quanto è stato detto nelle pagine precedenti o orientano comunque la tua attenzione sulle parti di maggior interesse .

2. Fai lo skimming, (la scrematura) del testo

Scorri rapidamente le pagine con gli occhi per capire di cosa parla il testo e dove sono i concetti chiave. Puoi farlo in diversi modi in base al tipo di contenuto: dall'alto verso il basso, guidando gli occhi col movimento della mano; in diagonale, 5 righe alla volta, scorrendo velocemente ogni riga, in un tempo che va da un minimo di un secondo a un secondo e mezzo. A saltelli, appoggiando l'indice in tre punti distinti della riga, come se nella tua immaginazione la dividessi in tre parti e appoggiassi l'indice su ciascuna di esse.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

3. Focalizza i contenuti importanti

In questa fase utilizzerai la modalità skipping, saltando cioè le parti non rilevanti del testo, e quella scanning. Durante quest'ultima operazione è come se visualizzassi in maniera selettiva il testo come accade su Google quando consideri solo i risultati in base alla tua «query».

4. Esercita il colpo d'occhio e fai lo stretching visivo

La lettura a colpo d'occhio è una lettura visuale . Si fa per immagini e concetti, richiede un approccio attivo e la capacità di gestire la velocità in base al tipo di testo. Esercitati a scorrere il testo più velocemente con questi esercizi: allena l'occhio a cogliere subito nel dettaglio la parola che stai leggendo in un unico spostamento; aumenta la velocità di spostamento dell'occhio muovendolo al ritmo di metronomo, iniziando con 100 battiti al minuto per arrivare a 200, ripercorrendo la stessa pagina per 5 volte. Allenati ad ampliare il campo visivo, come in una sorta di stretching, osservando l'immagine della pagina mantenendo lo sguardo fisso al centro, ma percependo ugualmente ciò che è scritto su tutta la riga.

5. Spiega agli altri ciò che hai letto

«Se vuoi diventare davvero bravo» , consiglia il Memory Man, «usa il 50% del tempo che dedichi alla lettura per raccontare a qualcun altro i concetti che hai acquisito, oppure immagina di spiegarli di fronte a un pubblico in ascolto». Il livello più alto di apprendimento corrisponde a una rielaborazione personale dei contenuti,.

6. Memorizza a lungo termine le informazioni

Consolida le informazioni acquisite, facendo ripassi progressivi a intervalli prestabiliti nel tempo. Creati il più possibile mappe mentali con i concetti chiave, alle quali potrai attingere in qualsiasi momento.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Trend