Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

5 esperienze da provare prima di compiere 30 anni (e che cambieranno tutta la tua vita)

Non è una questione di età anagrafica, è che crescendo potresti avere sempre meno tempo e sempre più responsabilità

Getty Images

Sicuramente te lo ha già detto tua madre (proprio come ha fatto la mia con me): una volta compiuti i 20 gli enta arrivano che nemmeno te ne accorgi, e dall'alto dei miei 35 posso dirti che ha ragione, eccome se ha ragione! Per cui, se non hai ancora raggiunto questo traguardo, dai un'occhiata a queste 5 cose da fare prima dei 30 anni per prendere ispirazione. Con una premessa importante: non si tratta di una questione anagrafica, alcune esperienze si possono sicuramente fare nell'arco di tutta una vita, ma è anche vero che quando si cresce aumentano spesso anche le responsabilità, tra famiglia e impegni di lavoro. Di conseguenza viene a mancare il requisito principale, il tempo, e purtroppo si perdono delle importanti occasioni, stimolanti e arricchenti. Quindi, se sei ancora under 30, è meglio approfittarne!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Sport estremi
Getty Images

Vero, puoi fare bunjee jumping quando vuoi, non esistono limiti di età se non quelli legati al buonsenso (maledetta sciatica). Puoi gettarti con il paracadute da un aereo anche a 90 anni, come ha fatto qualche settimana fa un nonnino a Reggio Emilia. Il punto cruciale, quando si parla di sport estremi, è uno solo: la fifa blu. E quando si ha qualche anno in meno quel freno è molto meno tirato ammettiamolo. In caso, sappi che tra i punti più spettacolari al mondo per saltare imbragati ad un elastico ci sono la Macau Tower in Cina, il Royal Gorge Bridge negli Stati Uniti e il Bloukrans Bridge in Sudafrica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 Viaggio on the road
Getty Images

Anche questa esperienza è adatta a qualsiasi momento della tua vita ma devi assolutamente farla prima di compiere 30 anni, o anche 28, insomma facciamo prima di trovare un lavoro stabile che implica lotte tra ferie e permessi o prima di mettere su famiglia: parliamo del viaggio on the road, che per essere goduto fino in fondo merita il giusto tempo (e anche la giusta testa, senza mail inopportune per questioni urgenti - che, guarda caso, son sempre urgenti - quando magari tu sei dall'altra parte dell'Oceano, o persino in Australia, o in Sudamerica). Dalla Route 66, che unisce i 3755 chilometri che separano Chicago e Santa Monica, al leggendario giro raccontato ne I diari della motocicletta, attraverso l'America Latina: zaino in spalla e via!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 InterRail
Getty Images

Esiste ancora l'InterRail? Sì, il mitico viaggio in treno attraverso l'Europa (interrail.eu) esiste ancora ed è gettonatissimo ancora oggi. Soltanto che fino ai 27 anni si paga un po' meno rispetto al biglietto destinato agli adulti dai 28 (!) ai 59 anni, senza contare che alcuni ostelli (fortunatamente non tutti, solo alcuni), che rappresentano il luogo ideale in cui passare la notte in un'ottica di viaggio super low cost, non accettano ospiti sopra i 35-40 anni. Intanto che gli Stati pongano rimedio a questa somma ingiustizia meglio fare l'InterRail subito dopo la maturità o la laurea.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
4 Erasmus
Getty Images

L'Erasmus (erasmusplus.it) è uno storico programma europeo per la mobilità degli studenti universitari, che in questo modo possono fare un periodo di studio legalmente riconosciuto dalla propria università in un polo straniero. Tra le mete più gettonate dagli italiani ci sono la Spagna, il Regno Unito, il Portogallo e i Paesi Nordici e diciamo che l'Erasmus rientra tra le esperienze da fare prima dei 30 anni più che altro per una questione di coincidenza tra età e status di studente. E' un periodo in cui si viene a contatto con culture diverse, si cresce, si matura e a volte può anche cambiarti la vita se hai la fortuna di incontrare il percorso, e anche il progetto, giusto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5 Anno sabbatico
Getty Images

In quale altro momento della tua vita potresti prendertelo un anno sabbatico se non prima che inizino tutti i percorsi che comportano una serie infinita di responsabilità (anche piacevoli, come un figlio, ma si tratta pur sempre di responsabilità)? L'anno sabbatico serve proprio a questo: a fare chiarezza nel proprio animo, ascoltando il proprio cuore ma anche il proprio corpo, a capire quale sia la strada da percorrere più adatta e più vicina alle proprie inclinazioni anche lavorativamente parlando, a trovare il proprio posto nel mondo. Ognuno sceglie il suo percorso ideale: c'è chi fa un viaggio intorno al mondo, chi si stabilisce per un periodo in un altro Paese e anche chi va a fare volontariato in una missione o in un luogo in cui approdano i migranti. L'importante però è tornare sempre diversi da come si era partiti, con qualche consapevolezza in più.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Trend