Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Storia e segreti dell'hamburger, il comfort food più democratico del mondo

Il 28 maggio è l'Hamburger day, per celebrare il panino che si mangia in ogni angolo del mondo: solo per oggi da McDonald's ne prendi 2 e ne paghi 1

Jakub Kapusnak / Unsplash.com

Il 28 maggio si festeggia l’Hamburger Day, una data strategica visto che in questo periodo il barbecue è nel suo momento più "caldo" (se servono consigli per la grigliata perfetta li trovate qui). Tutti ne abbiamo mangiato almeno uno nella vita, o molti molti di più, ma chi sa qual è la vera storia dell'hamburger? Eccola qui sotto. Intanto però potete approfittare della promozione di McDonald’s Italia, per condividere la passione per l'hamburger con qualcuno: acquistandone uno, il secondo sarà in omaggio, basta scaricare l’app McDonald’s e seguire le info sul sito.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Le origini in Germania
Getty Images

Già alla fine del 700 si comincia a parlare di "hamburg steak", in onore di Amburgo, dove per la prima volta si dà un nome preciso alla bistecca di carne tritata. E poiché la città era il porto più importante d'Europa, grazie ai marinai e agli emigranti tedeschi, il proto-hamburger arriva negli Stati Uniti. Siamo nel 1902 e l'hamburger assume la sua forma attuale.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
L'avvento del fast food
Courtesy photo

L’hamburger acquista notorietà grazie ai fast food e in particolare a ai ristoranti McDonald's: il merito di avere creato questo brand famosissimo va a Ray Kroc, che trasformò il locale dei due fratelli McDonald situato a San Bernardino nel primo punto vendita della catena. Correva l'anno 1955 quando venne inaugurato il primo ristorante McDonald’s a Des Plaines, nell’Illinois: per un hamburger allora si spendevano 15 centesimi! In Italia McDonald's è arrivato nel 1956 e un hamburger costava a quei tempi 1.500 lire.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Il segreto del successo
Courtesy photo

La ricetta originaria è rimasta praticamente invariata da allora: hamburger di carne bovina, ketchup, senape, cipolla, cetriolo (tolto nel 1958 e rimesso a furor di popolo l'anno successivo) e pane. Un piatto che conquista tutti, grandi e piccoli, maschi e femmine, a ogni latitudine e longitudine.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Trend