C'è un momento preciso della vita che secondo gli esperti è quello perfetto per essere assunte. Ci siete?

Se sei alla ricerca di un lavoro, ti conviene guardare anche l'orologio. Per una ragione ben precisa

Hai risposto a centinaia di annunci di lavoro, hai mandato chissà quanti curricula e passi intere nottate a spulciare Linkedin alla ricerca di un lavoro che faccia per te, eppure nessuno si fa vivo, nemmeno per un colloquio, come on! Tra i tanti fattori, sapevi che potrebbe influire anche l'orario in cui mandi l'email per candidarti? A dirlo è uno studio condotto da Talent Works.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Gli esperti hanno notato, infatti, che le richieste di lavoro inviate dopo le 19,30 non ricevono quasi mai risposta. Che novità, penserete. E invece non è così banale come sembra. In generale, se mandi un'email o compili una domanda online dopo le 16 molto difficilmente sarai ricontattata. Le probabilità crescono, e di molto a quanto pare, se invii la tua candidatura tra le 6 e le 10 di mattina.

La spiegazione è da ricercare in due fattori. La prima è che ognuno di noi, al mattino, la prima cosa che fa è controllare la posta elettronica: e questo lo fanno anche coloro che mettono annunci di lavoro, quindi è più probabile che una candidatura inviata in quell'arco temporale sia letta prima e con maggiore attenzione. L'altra spiegazione è dovuta al fatto che al mattino siamo tutti più attenti (di solito!), mentre il pomeriggio la stanchezza di una giornata lavorativa inizia a farsi sentire.

C'è anche un'altra finestra oraria che puoi usare, se proprio non riesci a mandare la tua domanda di mattina. Intorno all'ora di pranzo è considerato un momento buono per inviare le email, perché in quel momento si stacca e quando si torna al lavoro si fa un nuovo check delle email.

Provaci e… good luck!

Foto di STIL su Unsplash

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Trend