Margot Robbie insieme a Nissan «Per rendere il mondo un posto più smart»

Mobilità e sostenibilità vanno sempre più di pari passo e Nissan si schiera in prima linea per promuovere un mondo più pulito, più sicuro e più equo. Al fianco della casa automobilistica giapponese un'ambasciatrice d'eccezione: la star australiana Margot Robbie

«Vi mostrerò le potenzialità dell'elettricità»: Nissan ha una nuova ambasciatrice d'eccezione. L'attrice australiana Margot Robbie è stata nominata Electric Vehicle Ambassador della casa automobilistica giapponese e insieme collaboreranno nel nome della sostenibilità e per un futuro più pulito per tutti: «Ogni cosa è connessa, una casa può alimentare un'auto, un'auto può portare energia in tutta la città è pazzesco, semplicemente sorprendente».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Australiana d'origine, bella e brava, ha debuttato al fianco di Leonardo DiCaprio in The Walf of Wall Street ma c'è chi giura che riceverà una nomination agli Oscar 2018 per il suo nuovo film sulla pattinatrice/assassina Tonya Harding, Margot Robbie ci crede e non solo perché è pagata per farlo.

«Le nostre vite sono sempre più orientate all'elettricità, ma purtroppo oggi molte persone nel mondo non hanno ancora accesso a fonti elettriche affidabili - racconta Margot Robbie. - I progetti come quelli annunciati da Nissan possono davvero migliorare la vita delle persone contribuendo a costruire un futuro equo, sicuro e sostenibile per tutti».

In occasione della terza edizione dell'evento Nissan Futures, andato in scena a Oslo, Nissan ha infatti presentato 3 progetti (che verranno lanciati in via sperimentale nel 2018) volti a promuovere un cambio di direzione, contribuendo così a un mondo più pulito, più sicuro e più equo.

L'obiettivo? Sfruttare l'alimentazione delle batterie elettriche anche al di fuori dell'auto garantendo così l'accesso all'energia e alla mobilità alle comunità ritenute più a rischio o più bisognose, a partire quindi da chi, oggi, ha ancora un accesso ridotto alle infrastrutture.

Come? Diffusione di veicoli elettrici per il car-sharing, integrazione residenziale tra pannelli solari, sistemi di microrete nei paesi in via di sviluppo e partnership con organizzazioni che operano in aree più esposte a calamità naturali.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

In un mondo in cui la necessità di utilizzo di elettricità è in continua crescita, 1,3 miliardi di persone vivono ancora all'interno di comunità dove la produzione di energia è limitata e l'accesso all'elettricità è pressoché inesistente. Molti altri, invece, hanno carenza in termini di accesso ridotto alle infrastrutture.

«In presenza di una popolazione globale in rapida crescita, sempre più concentrata nelle città, problemi quali l'accesso all'energia, il cambiamento climatico e la scarsa qualità dell'aria rischiano di peggiorare anziché migliorare. Forti della nostra presenza globale e in veste di innovatori, crediamo che Nissan abbia la responsabilità di aiutare a costruire un futuro elettrico alla portata di tutti. E non potevamo scegliere un posto migliore per cominciare a portare l'energia e la mobilità a tutte le persone, in modo equo e sostenibile» ha concluso Gareth Dunsmore, Direttore Veicoli Elettrici Nissan Europe.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Trend