Postcards da Capri ovvero il Festival del Paesaggio che porta l’arte contemporanea in uno scenario da sogno

Un ricco programma di mostre ed eventi imperdibili per celebrare il paesaggio e le sue cartoline

image
Flavio Favelli, Notturno, 2018

Capri è un sogno. Paesaggi da togliere il fiato, mare blu cobalto, profumo intenso di macchia mediterranea. E ancora, celebrities che si attardano nella famosa piazzetta, un passato mitico che ha ispirato – e ancora oggi ispira - artisti e intellettuali da tutto il mondo. Capri però non è solo questo, perché da qualche anno a questa parte è anche location di una kermesse dal sapore tutto estivo, in cui protagonista è l’arte contemporanea: stiamo parlando del Festival del Paesaggio di Anacapri, giunto quest’anno alla terza edizione. Il progetto, a cura di Arianna Rosica e Gianluca Riccio, presenta una serie di mostre e appuntamenti declinati sul tema del paesaggio, interpretato e letto attraverso lo sguardo di diversi artisti. Punto di partenza sono le residenze dal titolo Travelogue, per poi approdare a due diversi progetti espositivi, dedicati al tema del paesaggio – dal Grand Tour a oggi, molte cose sono cambiate!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Sissi, C/NID/05/03 Archivio Addosso, 2003
Alessandro Trapezio

Dal 27 luglio al 20 ottobre, al Museo della Casa Rossa di Anacapri, andranno in scena Postcards, una mostra collettiva che riunisce artisti di diverse generazioni intorno al tema della cartolina, e una mostra monografica dedicata a Renato Mambor, tra gli artisti più interessanti degli anni Sessanta e Settanta, la cui ricerca si è a lungo soffermata sul tema del paesaggio, che ha riletto in chiave Pop.

Alessandra Mancini, Postcards, 2018

Marcella Vanzo, Isole (dettaglio), 2018

Postcards vuole essere un omaggio a un oggetto che oggi, nell’epoca dei social, è divenuto ormai vintage, eppure resta sempre affascinante e ancora mette in relazione l’uomo con il paesaggio che lo circonda. Un paesaggio che a volte può essere irreale, da sogno, vagamente kitsch, insomma… “da cartolina”. Una rosa di artisti di diverse generazioni e attitudini – dagli storici Fabio Mauri e Alessandro Mendini, passando per gli established Liliana Moro, Stefano Arienti e Adrian Paci, fino ad arrivare alle nuove generazioni, con Sissi e Renato Leotta.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Flavio Favelli, Notturno, 2018

Non finisce qui, perché come ogni festival che si rispetti ci saranno progetti speciali, come quello dedicato all’architetto, artista e designer Alessandro Mendini, che si confronterà con la tradizione decorativa della maiolica caprese ideando e decorando una superficie pavimentale. E ancora, reading, incontri, dibattiti e proiezioni. Insomma, è ora di partire per l’isola!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Trend