Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Rientro a scuola, tra libri e zaini: tutte le dritte per riuscire a risparmiare

Non spendere una fortuna quando si deve acquistare il materiale per il nuovo anno scolastico non è un'impresa impossibile: scopri come fare

Ritorno a scuola, come risparmiare
Getty Images

Per molti le vacanze in famiglia sono ormai un lontano ricordo (anche se è ancora possibile programmare un weekend last minute per godersi tutti insieme gli ultimi sprazzi d'estate). Mentre sospiriamo ancora ripensando alle passeggiate spensierate in riva al mare è arrivato il momento di affrontare un annoso problema ovvero il rientro a scuola: non fraintenderci, non è il ritorno tra i banchi ad essere traumatico, una volta che la campanella è suonata ovviamente, lo è la spesa che ci aspetta al varco ogni fine agosto-inizio settembre, quando ci affanniamo con i nostri carrelli stracolmi per procurarci tutto il materiale necessario per affrontare il nuovo anno scolastico, dai libri allo zaino. Eppure, con qualche piccolo accorgimento (e anche grazie al web), è possibile riuscire a non sperperare una fortuna.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Libri e dizionari

I libri sono solitamente la voce di spesa più consistente di tutto l'armamentario scolastico, soprattutto per gli studenti delle scuole medie e superiori. Non parliamo poi di quando si sceglie di frequentare un liceo come ad esempio il classico per il quale si devono acquistare anche i (costosi) dizionari di latino e greco, o quelli delle altre lingue straniere per gli altri indirizzi.

Anche se in questi anni il passaggio al digitale e agli ebook ha facilitato molto le cose facendo un giro online è possibile trovare e comprare facilmente i libri di testo cartacei usati, che spesso sono praticamente intonsi. Informati anche se la scuola dei tuoi figli organizza un mercatino dell'usato prima che inizino le lezioni oppure se ci sono dei gruppi scolastici su Facebook o WhatsApp per scambiarsi i volumi.

In alternativa puoi anche ordinare i libri nuovi presso i supermercati e i centri commerciali, che di solito applicano forti sconti, oppure se non è troppo diversa da quella nuova (puoi fare il confronto chiedendo i testi in prestito) puoi acquistare i volumi nella loro vecchia edizione che costa meno.

Intanto, stai all'erta: sono molte le regioni italiane che prevedono dei contributi economici, come ad esempio la Dote Scuola della Regione Lombardia, per acquistare non solo i libri di testo ma anche pc, tablet e molto altro. Prova a dare un'occhiata in rete, magari la tua famiglia ha tutti i requisiti e può averne diritto.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Cancelleria e altro materiale scolastico

Un'altra voce di spesa consistente è quella per l'acquisto dello zaino, per il quale però conviene investire qualche soldino in più rivolgendosi a brand affidabili e soprattutto garanzia di resistenza visto che, nelle intenzioni, dovrà durare diversi anni (sicuramente hai ancora in fondo ad un armadio quello che usavi tu, decorato con le scritte fatte dai compagni di classe con il pennarello indelebile, indistruttibile!).

Per un astuccio low cost invece sceglilo a bustina: puoi comporlo a piacimento acquistando matite e penne in confezione maxi. Per quanto riguarda i quaderni e i diari ormai se ne possono trovare molti in commercio un po' ovunque (anche online) a prezzi contenuti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Parlando di agende puoi eventualmente ricorrere al fai da te: in questi giorni, in attesa del suono della campanella, puoi infatti realizzare insieme ai tuoi bambini, con un quaderno o un bloc notes rilegato, una versione for kids del bullet journal, una specie di diario che realizzi tu e che quindi puoi completamente personalizzare in base ai loro gusti con adesivi, colori e tutto quello che ti suggerisce la tua creatività (un'idea super economica!).

Comunque in generale considera un aspetto importante: in queste settimane siamo nel pieno della febbre da back to school e tutti i punti vendita cercano di attirare i clienti con sconti e promozioni. Puoi approfittarne, certo, ma per abbattere ancora di più i costi puoi decidere di rinviare il grosso degli acquisti tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre, aspettando quindi che i prezzi, inevitabilmente, scendano.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Speciale bambino