Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Decluttering: guida in 10 punti per pulire e riordinare casa

Se la casa (e la vita) sono piene di cose superflue, ecco le tecniche infallibili per liberarsene e vivere meglio

Courtesy Hoepli

Ordine in casa, spazio nel cuore: ce l'hanno spiegato in tutte le salse. Ma il punto è che in genere, pur avendo le migliori intenzioni, per liberarci del superfluo non sappiamo da che parte cominciare (altrimenti lo faremmo, no?). Un libro nuovissimo e pieno di belle immagini, Decluttering - Il segreto del riordino, di Geralin Thomas (Hoepli), fa il punto della situazione e spiega con chiarezza come riprendere in mano la propria vita... e i propri spazi, e fare pulizia: guarda la gallery con le immagini tratte dal libro e leggi i consigli per riprogettare e riordinare la tua casa e alleggerirti l'esistenza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Decidi cosa è clutter e cosa non è clutter

Lo usi? Lo vuoi? Ti piace? Sai cosa fartene? Lo finirai mai? Se anche solo a una di queste domande hai risposto "no", puoi buttare (o dare a qualcuno) l'oggetto che hai davanti. Non valgono scuse come: me l'hanno dato, era gratis, mi sento in colpa, potrei averne bisogno, è un regalo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 Parti dal cuore della casa

Comincia a semplificare e sgombrare gli spazi partendo dai vestiti della camera da letto. Se non li usi da più di due anni o non sono della tua taglia, regalali. Un dato reale: per l'80 per cento del tempo indossiamo solo il 20 per cento del guardaroba.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 Fai selezione all'ingresso

Parti dall'ingresso: un luogo di passaggio, per quanto vivo, è il biglietto da visita della tua casa e non dev'essere ingombro o disordinato. Hanno diritto di stare all'ingresso: gli oggetti che tu o i tuoi familiari usate almeno una volta alla settimana, tutte le settimane.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
4 Dividi per categorie

In dispensa come altrove, ragiona secondo il principio del "simile va con simile". Per esempio: su uno scaffale metti i cibi in scatola, sull'altro quelli per la prima colazione, su un altro crackers, biscotti, patatine e snack su un altro oli, aceti, salse e condimenti...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5 Più cose compri e meno ne userai

Anche questo è un dato, vale per i giocattoli come per gli utensili di cucina. La camera dei bambini e i cassetti per le posate - solo per fare un paio di esempi - diventano il ricettacolo disorganizzato di oggetti di ogni tipo. Per usare meglio, devi avere meno: stila un elenco di quel che davvero ti serve e liberati del resto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
6 Non cedere ai cassetti misti!

I cassetti sono un'invenzione semplice quanto geniale, perché permettono di riporre oggetti, anche piccoli, nascondendoli alla vista. Ma non cedere alla tentazione di creare "cassetti misti" con mescolanze di cose diverse, che poi non sapresti ritrovare: sarebbe come buttarle. Anche in questo caso, segui sempre il principio del "simile con simile".

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
7 Niente pietà per i calzini smarriti

Il grande mistero di dove vadano a finire i calzini smarriti non è mai stato svelato. Non conservare in eterno i superstiti spaiati, ma datti un tempo (un mese) oltre il quale li butterai. Durante questo mese puoi tenerli appesi o in un sacchetto trasparente, dove ti sarà facile vederli e capire se i loro compagni saltano fuori.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
8 Anche il bagno è pubblico

Il bagno è una delle stanze più frequentate della casa, e per quanto si dica che è "off-limits", in realtà tutti possono accedervi: familiari e ospiti. È in genere il ricettacolo di mille piccoli oggetti inutili, e può diventare caotico e stressante. Per evitarlo, sbarazzati di: 1. Creme (solari e non), vitamine, trucchi e medicinali scaduti. 2. Lime e pinzette inutilizzate, doppioni di temperamatite. 3. Astucci omaggio e campioncini.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
9 Impara le quattro "s"

Una volta che avrai deciso quali vestiti tenere, usa la regola delle quattro "s" per decidere come riporli: 1. Size: la taglia. Se hai bambini, vorrai conservare i vestiti dei più grandi per passarli ai piccini. È una buona idea avere scatole diverse per le diverse taglie. 2. Semplificare. Nessuna rivista fotograferà i tuoi armadi, non sono necessari set di lusso per riporre i vestiti. Le scatole trasparenti sono le più comode per trovare le cose. 3. Sistemi. Un buon sistema è tenere le scatole tutte nello stesso posto, etichettandole con scotch carta sul quale scriverai cosa c'è dentro. 4. Specificare. Sii più chiara possibile, per esempio aggiungendo la stagione alla taglia: "2 anni estate", "2 anni inverno"...

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
10 Limita il numero dei prodotti di pulizia

Nell'angolo dedicato a lavatrice e prodotti di pulizia tieni solo quel che davvero serve: poco importa se i detergenti "non scadono", gli accumuli inutili ti complicano la vita. Un'idea in più: spugnette e stracci dovrebbero stare in scatole accessibili anche ai più piccoli, che potranno partecipare alle pulizie con compiti alla loro portata.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
11 Le bibbie del decluttering e del riordino

Se questo articolo ti ha incuriosito, puoi approfondire leggendo il nuovissimo Decluttering - il potere del riordino (Hoepli) di Geralin Thomas, da cui sono tratte le immagini di questa gallery, ma anche un bestseller come Il magico potere del riordino (Vallardi) di Marie Kondo, uscito nel 2011 e ancora vendutissimo in tutto il mondo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fai Da Te