Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Come lavare l'abbigliamento sportivo: 5 consigli pratici

I consigli dell'esperto per lavare il tuo abbigliamento sportivo da palestra o per correre senza rovinarlo, che sia in tessuti naturali o tecnici: cosa fare e cosa non fare per un bucato perfetto

come-lavare-abbigliamento-sportivo-consigli
Getty Images

Come e quante volte devi lavare i tuoi leggings della palestra per rimuovere a fondo lo sporco? Yoon Chung, responsabile commerciale del marchio sportivo Carbon38, suggerisce le cose da fare (e quelle da non fare) quando si fa il bucato con l'abbigliamento sportivo. Ecco i suoi preziosi consigli per lavare al meglio i tuoi capi da palestra o per correre, sia in tessuti tecnici che in fibre naturali.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Lava i tuoi leggings dopo ogni allenamento

Se non c'è alcun bisogno di lavare i tuoi jeans ogni settimana, la stessa abitudine non vale per i leggings, afferma Chung.

«La mia raccomandazione è di lavarli dopo ogni allenamento, perché i batteri che causano il cattivo odore possono ostruire i pori e favorire le infezioni», ha detto Chung a E!.

2. C'è un motivo se esistono le istruzioni per il lavaggio

Se hai infeltrito un maglione di lana o lavato per sbaglio una giacca di seta nella lavatrice, ti sarai pentita di non aver letto l'etichetta con le indicazioni di lavaggio. Secondo Chung, ogni capo sportivo è composto da differenti tessuti che richiedono un lavaggio dedicato. Il suggerimento per lavare l'abbigliamento tecnico è di usare acqua fredda e non pensare nemmeno lontanamente di usare l'asciugatrice. «L'acqua calda rovina i tessuti e li restringe», avverte Chung.

Don't forget to follow @JoJa to see how @jastookes and I stay fit! #jojalife

A post shared by Josephine Skriver (@josephineskriver) on

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

3. Scordati l'ammorbidente

Ammorbidente, smacchianti e profumi non sono presi in considerazione da Chung, perché lasciano residui bianchi sui tuoi leggings, specie sui tessuti tecnici. Ciò è dovuto alle sostanze chimiche che rimangono intrappolate tra le fibre del tessuto. In definitiva, è molto meglio un buon lavaggio con il classico detersivo.

4. Separa i colori

Rosa fluo, blu elettrico, viola scuro: i capi sportivi sono disponibili in un vero arcobaleno di colori eclettici, ma quando si tratta di lavarli, separa i colori. «I bianchi e colori chiari possono essere lavati insieme, ma separati dai colori scuri», dice Chung.

Inoltre, se possibile, qualsiasi capo con una zip (leggings e reggiseni sportivi) dovrebbero essere lavati in un sacchetto salvabiancheria. Chung afferma che «le zip possono strofinarsi contro i tessuti e provocare l'usura dei capi o l'effetto a pallini».

@victoriasport 💪🏼💪🏼

A post shared by Adriana Lima (@adrianalima) on

5. Elimina gli odori con l'aceto bianco

Se hai indossato un top appena lavato e ti sembra che puzzi ancora, non preoccuparti, non è colpa tua. A volte i capi tecnici trattengono gli odori. La soluzione? Prima di lavarli in lavatrice immergili in una bacinella d'acqua fredda e aggiungi mezzo bicchiere di aceto bianco per 15-30 minuti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fai Da Te