Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Come scegliere la cabina armadio angolare

In alcune stanze inserire una cabina armadio angolare, in cartongesso o in pannelli di legno, permette di sfruttare al meglio lo spazio: qualche consiglio utile per la scelta

La cabina armadio è un sogno per molte persone, soprattutto donne, che necessitano di molto spazio per riporre abiti, scarpe e biancheria per la casa. Alcuni ambienti sono particolarmente adatti a ospitare una cabina armadio angolare, posizionata in modo da sfruttare al meglio ogni singolo centimetro cubo di spazio, evitando di occupare le zone calpestabili della camera da letto. In commercio si possono trovare anche cabine armadio angolari di dimensioni molto contenute, perfette per essere inserite ai piedi del letto o in ambienti non eccessivamente capienti. In sostanza si tratta di riempire la parte d'angolo di un armadio con un contenitore più ampio, in cui è possibile accedere, e che può essere utilizzato come spogliatoio, da arricchire anche con una scarpiera o una comoda cassettiera.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Attente allo spazio

La scelta della cabina armadio angolare dipende anche dallo spazio che si ha a disposizione, per esempio in camera da letto: è di fondamentale importanza verificare le misure della cabina armadio angolare, per non trovarsi nell'impossibilità di inserirla nell'ambiente. Infatti nei negozi di mobili spesso gli armadi e le cabine tendono a sembrare molto piccoli, in quanto lo spazio in cui sono posizionati è particolarmente grande e comodo. Anche mobili che in negozio sembrano piccoli poi tendono a non inserirsi correttamente in casa, per questo motivo l'utilizzo del metro è decisamente importante, in modo da non avere brutte sorprese. Visto che nei negozi molti armadi sembrano molto più piccoli di quanto non siano in realtà conviene anche considerare attentamente le proprie esigenze, per non trovarsi poi con molte ante che rimarranno a lungo vuote.

Legno o cartongesso? 

Chi ha una buona dimestichezza con il bricolage può pensare anche di preparare una cabina armadio fai da te, utilizzando materiali di buona qualità, e personalizzando al massimo le misure e le dimensioni di ante, ripiani e accessori vari. Costruire una cabina armadio in cartongesso non è poi così difficile, ma anche in questo caso è molto importante prendere le misure in modo accurato: una cabina eccessivamente grande potrebbe risultare ingombrante senza aggiungere nulla alle sue funzionalità; una cabina troppo piccola invece potrebbe diventare del tutto inutilizzabile. I vantaggi della cabina armadio in cartongesso stanno nel fatto che all'esterno simula in tutto e per tutto una parete della casa, quindi potrà ospitare ulteriori mobili, che vi si possono appoggiare, come ad esempio una comoda cassettiere. Come accesso si può posizionare una porta, oppure lasciare l'ingresso del tutto libero, per un utilizzo più rapido. Questa caratteristica dipende dal luogo in cui si posiziona la cabina armadio, se in camera da letto o in un'altra stanza della casa.

Nella foto in alto, Jennifer Garner felice nella sua cabina armadio in una scena del film 30 anni in un secondo (una commedia romantica del 2004 da vedere e rivedere).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fai Da Te