Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Cara Delevingne nuda per difendere gli animali

La super modella e attrice si spoglia per la prima campagna I'm not a Trophy dell'artista Arno Elias, contro la caccia ai trofei e il bracconaggio

Cara Delevigne nuda contro il bracconaggio
Arno Elias

Ricordate il leone Cecil, ucciso da un dentista americano in "trasferta" a caccia di trofei in Africa? La notizia fece il giro del mondo, e oggi l'artista e fotografo Arno Elias riporta l'attenzione sul tema della caccia ai trofei e del bracconaggio anche grazie a Cara Delevingne, testimonial della prima campagna I'm not a trophy (Non sono un trofeo, imnotatrophy.org), ideata per sensibilizzare il mondo sul rapido declino delle specie minacciate con un approccio artistico.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Arno Elias

Cara, che porta un leone tatuato sull'indice della mano sinistra e che non ha mai fatto mistero del suo amore per gli animali (in occasione dell'uccisione di Cecil espresse grande indignazione e dolore e mise all'asta il suo orologio TAG Heur per raccogliere fondi a favore di wildcru.org), ha posato per Arno Elias nuda, "vestita" solo degli animali minacciati da cacciatori di trofei e bracconieri proiettati sulla sua pelle: i poster in edizione limitata con l'immagine di Cara Delevingne (cinque in tutto, ciascuno dedicato a un animale in pericolo: leone, zebra, gorilla, elefante e leopardo, in formato 84x61 centimetri) sono in vendita online a 50 dollari cliccando qui.

Un'occasione unica per avere in casa l'opera di un grande fotografo e al tempo stesso sostenere la campagna per la difesa delle specie a rischio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito