Green Carpet Challenge 2016, alla London Fashion Week una serata glam e green

Il progetto green di Livia Firth è arrivato alla London Fashion Week con un parterre stellare e i manichini ecologici made in Italy

image
Instagram

È stata una serata memorabile per la London Fashion week e per la moda sostenibile quella del Green Carpet Challenge 2016, l'evento ideato da Livia Firth per portare l'eco fashion sui red carpet di tutto il mondo. Il progetto, nato nel 2010, in questa edizione ha fatto incontrare le eccellenze del cinema e del fashion system britannici, i BAFTA e il British Fashion Council: da una parte è stato presentato il documentario che racconta i retroscena del Met Gala 2015, The First Monday in May, dall'altra sono stati presentati i primi manichini completamente eco sostenibili firmati Bonaveri, azienda italiana d'eccellenza nel settore.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Moda e cinema uniti anche nel parterre, che ha visto la presenza di Anna Wintour, Victoria Beckham, Luke Evans, Keira Knightley, Helena Bonham Carter, Joely Richardson, Erin O'Connor e, naturalmente, Livia e Colin Firth.

Ma i veri protagonisti della serata sono stati i manichini ecologici dell'azienda di Andrea e Guido Bonaveri, vestiti per l'occasione con creazioni di alta moda scovate da William Vintage (williamvintage.com), il negozio di abiti d'epoca haute couture preferito dalle star. Gli eco-mannequin sono completamente biodegradabili e portano il marchio made in Italy sia per la progettazione (in collaborazione con il Politecnico di Milano) che per la produzione. Un'innovazione al servizio della moda pronta a rivoluzionare in modo virtuoso il sistema fashion.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Eco