L'aria di casa tua potrebbe non essere pulita come pensi

Anche l'inquinamento domestico minaccia la nostra salute: ecco i 10 consigli pratici per combatterlo e per migliorare la qualità dell'aria in casa

inquinamento-in-casa-come-migliorare-qualita-aria
Getty Images

Se pensi di essere al riparo dall'inquinamento tra le pareti di casa, è il momento di ricrederti anche se fai le pulizie usando i vecchi metodi della nonna. Monossido di carbonio, biossido di azoto, formaldeide sono solo alcune delle sostanze tossiche con le quali conviviamo quotidianamente. Al punto che una ricerca pubblicata su Lancet colloca l'inquinamento indoor al terzo posto come fattore di rischio per la salute mondiale dopo la pressione e il fumo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Tra le maggiori fonti inquinanti ci sono anche i detergenti per la casa, come ha sottolineato Pier Mannucio Mannucci, professore emerito di medicina interna all'Università di Milano e all'Ospedale Maggiore Policlinico, in occasione della presentazione di YOU, una linea di prodotti per le pulizie totalmente di origine vegetale che tutela la nostra salute e l'ambiente.

Particolarmente nocivi sono i composti volatili cancerogeni come il benzene e la formaldeide, che si diffondono velocemente nell'ambiente e vengono assorbiti con facilità da bronchi e polmoni. Anche dopo brevi periodi di contatto, l'inalazione di queste sostanze può provocare infiammazioni delle vie respiratorie e degli occhi, mal di testa e nausea. Mentre un'esposizione più prolungata può causare un aumento di rischio per i tumori.

Altrettanto pericolosi sono altri inquinanti chimici come il naftalene, gli idrocarburi policiclici aromatici che si sprigionano dal fumo delle sigarette e dai fumi di fritti e di grill, i composti clorurati, che si annidano nelle vernici e nelle colle dei mobili, il tetracloroetilene presente nei detergenti. Se poi questi si uniscono a umidità, acari e muffa, possono produrre un mix davvero dannoso per la nostra salute.

Ecco 10 semplici regole da mettere in atto per ridurre l'inquinamento indoor e avere un'aria più pulita e sana in casa

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Non fumare e non permettere ad altri di fumare in casa.

2. Non acquistare mobili in truciolato o verniciati con colle che contengono sostanze tossiche.

3. Segui le indicazioni riportate sulle etichette dei prodotti per la pulizia della casa e non mescolarli, pensando di potenziarne gli effetti.

4. Controlla l'umidità, che non deve superare il 40-50 per cento, ed evita la comparsa di macchie di muffa sulle pareti.

5. Metti in casa piante che aiutano a ripulire l'aria e ad ossigenarla. Tra le altre: la dracena, l'aloe, il crisantemo, la gerbera, la sansevieria e il ficus Benjamin.

6. Assicurati che gli impianti del gas e tutti i dispositivi che bruciano gas o altri combustibili siano bene installati ed effettua periodicamente la manutenzione.

7. Cerca di areare i locali di frequente, soprattutto la cucina.

8. Cambia i filtri dei condizionatori a ogni inizio stagione e, nel periodo in cui li usi, lavali con acqua e sapone .

9. Utilizza con cautela profumatori d'ambiente e candele.

10. Acquista aspirapolveri di qualità che non disperdano particolato nell'ambiente.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Eco