Spreco alimentare: 10 regole anti spreco che salvano anche il portafoglio

Il 5 febbraio è la Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare: ogni anno gettiamo nella spazzatura 8,4 miliardi di euro sotto forma di alimenti, ecco come non sprecare cibo e risparmiare

Giornata-nazionale-di-prevenzione-dello-spreco-alimentare
Getty Images

Il 5 febbraio è la Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare: ogni giorno soltanto noi italiani secondo il Rapporto Waste Watcher gettiamo nel bidone della spazzatura 8,4 miliardi di euro sotto forma di cibo. Il conto è presto fatto, si tratta di circa 650 grammi di alimenti, che valgono almeno 6,7 euro a famiglia, per un totale di 30 milioni di tonnellate di spazzatura. Mentre nel mondo quasi un miliardo di persone soffre la fame, il valore globale del cibo che viene sprecato ogni anno vale mille miliardi di dollari.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il modo migliore per non sprecare il cibo? Prevenire. Facendo la spesa nel modo giusto, conservando gli alimenti correttamente anche a casa propria, chiedendo la doggy bag quando vai al ristorante senza vergognarti: negli Stati Uniti è più che normale e si spera che questo gesto di civiltà diventi normale anche da noi.

Vuoi iniziare a darti da fare anche tu? La lotta allo spreco inizia quando fai la spesa: ecco le 10 regole anti spreco dell'Unione Nazionale Consumatori da seguire per limitare la quantità di cibo che finisce nella spazzatura, e anche per risparmiare. Non sprecare conviene, sotto ogni punto di vista.

1. Prepara la lista della spesa, pianificando i pasti.

Getty Images

2. Scegli gli alimenti con una vita residua più lunga.

Getty Images

3. Non fare la spesa a stomaco vuoto.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

4. Il 3X2 conviene se si consuma effettivamente il prodotto.

Getty Images

5. Riponi con attenzione la spesa: gli alimenti con una data di scadenza più lontana vanno dietro.

Getty Images

6. In frigo, ogni cosa al suo posto: frutta e verdura nei cassetti; pesce e carne al 1° piano; carne cotta al 2°; affettati e formaggi più in alto; conserve aperte e uova ancora più su.

Getty Images

7. La temperatura ideale per il frigorifero è di 4 gradi.

Getty Images

8. Congela gli alimenti scrivendo sul contenitore la data.

Getty Images

9. Gli alimenti scongelati e poi cotti possono essere ricongelati.

Getty Images

10. Prima di buttare, aprire, odorare, assaggiare e poi decidere.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Eco