Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Nonni e animali da compagnia per bambini più felici

In occasione della Giornata Mondiale dei Nonni del 2 ottobre, Purina e FattoreMamma presentano i risultati di un sondaggio sul ruolo di nonni e animali nella crescita dei bambini

scuola-di-petcare-nonni-bambini-cani-gatti
Getty Images

In occasione della Giornata Mondiale dei Nonni, che si celebra il 2 ottobre, Purina e FattoreMamma presentano i risultati di un sondaggio online condotto sulle mamme italiane riguardo il ruolo dei nonni e dei pet nella crescita dei propri figli

I nonni hanno un ruolo sempre più prezioso all'interno delle famiglie italiane: se ne avesse la possibilità, l'83% del campione vorrebbe l'aiuto dei nonni per l'accudimento dei figli, importanti per la loro crescita ed educazione secondo l'88%. Un desiderio che spesso diventa realtà: 1 bambino su 3 viene affidato ai nonni quotidianamente (30%) o saltuariamente (33%). Queste sono alcune delle considerazioni emerse da un sondaggio condotto online su un campione di oltre 800 mamme in occasione della Festa dei Nonni.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

L'indagine ha inoltre chiesto il parere delle mamme su come la presenza di un animale da compagnia, molte volte introdotto in famiglia grazie ai nonni, influisca positivamente sul rapporto con i nipoti. Dai dati emerge che secondo il 91% degli intervistati, la presenza di un animale domestico arricchisce il rapporto tra bambini e nonni, rendendo questi ultimi felici e più affettuosi.

Le mamme sono state intervistate da Purina in collaborazione con FattoreMamma, network di genitori e blogger, per valorizzare il rapporto tra bambini e animali da compagnia al lancio della XII edizione di A Scuola di PetCare, la storica Campagna Educativa PetCare che l'azienda promuove da anni con l'obiettivo di sensibilizzare le nuove generazioni ad una relazione responsabile con i pet. In particolare quest'anno l'obiettivo del progetto è richiamare l'attenzione sul rapporto tra i pet e i nonni, punto di riferimento per la famiglia moderna e per l'educazione dei più piccoli.

«Oggi i nonni rivestono un ruolo fondamentale nella crescita dei nipoti, sono coloro che, insieme ai genitori e agli insegnanti, li accompagnano nella crescita quotidiana, trasmettendo ricordi e valori», racconta Marco Travaglia, Regional Director Southern Europe di Purina, «i nonni possono quindi diventare anche un tramite importante attraverso il quale i bambini imparano a prendersi cura e a instaurare un rapporto affettivo con un animale da compagnia. Un rapporto da cui tutti – bambino, nonno e pet – ricevono moltissimo in termini di cure o affetto. Per questo, dopo oltre 10 anni dal lancio della prima edizione di A Scuola di PetCare, abbiamo scelto di arricchire i contenuti della campagna riflettendo sulla relazione con i nonni, continuando il nostro impegno nel promuovere, nelle scuole e in famiglia, la diffusione di una relazione corretta e responsabile con gli animali da compagnia».

Per maggiori informazioni sul progetto A Scuola di PetCare si può visitare il sito www.purina.it o chiamare il numero verde Purina per Voi 800.525.505. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Speciale bambino