Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Olimpiadi 2016: che cos'è la piccola scultura che gli atleti ricevono sul podio?

L'avete notato? A Rio dopo la medaglia gli atleti olimpici sul podio ricevono un piccolo oggetto colorato invece dei fiori: ecco perché

Avete notato un dettaglio curioso delle cerimonie di premiazione degli atleti alle Olimpiadi 2016?  No, non il fatto che i premiati mordono le loro medaglie (non è nulla di nuovo), ma qualcosa che non avevamo mai visto prima e che ha incuriosito molti: i medagliati non ricevono i tradizionali mazzi di fiori sul podio come è sempre accaduto in passato ma un oggettino colorato che ha scatenato la contrarietà ma anche la curiosità della Rete: è un soprammobile? Un bracciale? Un gingillo? 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La nazionale americana di ginnastica artistica, medaglia d'oro alle Olimpiadi di Londra del 2012, con i classici bouquet di fiori.

Il curioso oggetto altro non è che una piccola scultura che raffigura il logo di Rio 2016. Un portavoce dei Giochi olimpici ha detto che è la prima volta in assoluto che si rinuncia ai fiori, come conferma Thrillist. La scultura è la versione 3D del logo olimpico, che è stato creato dal graphic designer brasiliano Fred Gelli

Sempre secondo le autorità olimpiche, donare fiori quando vengono consegnate le medaglie è uno spreco e un gesto non sostenibile, poiché i mazzi vengono gettati via poco dopo. E visto che i giochi in Brasile sono incentrati sulla sostenibilità - tema portante anche della cerimonia di apertura - si è deciso di interrompere la tradizione dei fiori. 

Il piccolo trofeo insomma - che sembra non avere un nome - sembra essere decisamente più ecologico rispetto ai fiori. E gli atleti olimpici si portano a casa un ricordino. Oltre alle loro medaglie, naturalmente! 




Pubblicità - Continua a leggere di seguito