Martha Ortiz, la chef intensa come Frida Kahlo, è la prova che la cucina messicana è donna

Femminista, bellissima, di successo: se ami cucinare devi assolutamente conoscerla e ammirare le sue ricette che sembrano opere d'arte

Martha Ortiz è bella e intensa, ed è una chef strafamosa. In Messico, dove da anni esalta colori e sapori della sua terra nei sensuali piatti che serve nel suo ristorante Dulce Patria, ma non solo, perché ha appena aperto nuovo ristorante all'interno dell'hotel InterContinental London Park Lane di Londra: Ella Canta (ellacanta.com). Il nome significa "Lei canta", ed esprime la passione, l'orgoglio e la femminilità che Martha mette nel suo lavoro, ispirandosi alla sua terra d'origine. Tra le poche donne ad aver raggiunto livelli di eccellenza e riconoscimenti a livello mondiale in un'ambiente dominato da chef uomini, Martha Ortiz è anche una femminista convinta.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Zuppa vellutata di fagioli neri.

Nata a Città del Messico 47 anni fa, è figlia della famosa artista Martha Chapa. Ha iniziato a cucinare da bambina e, dopo l'università, ha viaggiato per tutto il Messico studiando le tecniche locali di preparazione dei cibi, gli ingredienti, i sapori. Dopo aver lavorato per diversi ristoranti a New York, ha aperto il suo primo ristorante Águila y Sol a Città del Messico, seguito da Dulce Patria nel 2011.

La sua storia è affascinante e la sua cucina al femminile, che unisce tradizioni culinarie messicane con tecniche contemporanee, una volta che viene servita in tavola è bella come un'opera d'arte. Non a caso viene spontaneo il paragone con Frida Kahlo.

Tamal messicano.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il suo ristorante a Città del Messico, Dulce Patria, è considerato uno dei 50 migliori ristoranti dell'America Latina. Ha scritto otto libri e ha partecipato a diversi programmi tv, tra cui Top Chef México. Ed ecco che cosa ci ha raccontato di sé questa artista della cucina messicana. (Vuoi anche tu diventare una chef famosa? Queste sono le migliori scuole di cucina in Italia).

Guacamole "nazionalista"

3 cose che tutti dovrebbero sapere di Martha Ortiz.

Amo la cucina e la cultura messicane. Amo l'opera. Amo la moda e il design.

Quando ha capito che sarebbe diventata una chef?

Quando ero ancora una bambina, guardando la bandiera messicana che ha un tema gastronomico, un'aquila che mangia un serpente sopra una foglia di cactus. Ho capito che quella era la missione della mia vita.

Guava e cannella caramellata.

Quanto c'è di Frida Kahlo dentro di lei e nella sua cucina?

Ammiro Frida Kahlo per la sua vita e il suo lavoro, la passione per la creatività. Lei è molto più un modello che una presenza.

Cucinare: business o arte?

Entrambi.

Cos'altro dobbiamo sapere sulla cultura messicana, a parte gli stereotipi?

È una cucina profonda e molto sensuale, che unisce il vecchio e il nuovo in una bellezza finale perfetta.

Torta di mais e huitlacoche.

Cosa significa essere una donna chef e gestire uno dei migliori ristoranti del mondo?

È una grande responsabilità farlo bene ed ispirare altre donne, motivarle.

L'ingrediente di cui non può fare a meno e l'ingrediente che non userebbe mai.

Passione – non puoi vivere senza. Odio – da non usare mai.

Filetto di manzo e chichilo nero.

Un piatto messicano imperdibile?

Mole negra (una salsa messicana preparata con peperoncini e spezie, ndr), ha il gusto della notte.

Tre parole per descrivere il suo ristorante Ella Canta.

Femminile, autentico, sensuale.

Polpettine di maiale.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cucina