Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Orgasmo maschile: 13 consigli per farlo impazzire a letto

Tutto quello che devi sapere sul sesso per far godere un uomo e far provare al tuo partner il miglior orgasmo di sempre

orgasmo-maschile-suggerimenti
Getty Images

C'è qualcosa che può essere anche lontanamente paragonabile al brivido scatenato dall'orgasmo maschile? Da uomo non mi viene in mente nient'altro. La cosa strana è che dell'orgasmo maschile non si parla a sufficienza e non si sa molto, anche se può esserci una grande differenza tra un orgasmo e l'altro. La mia opinione è che molte donne valutino l'intensità orgasmica dell'uomo in base a una sorta di «gemitometro»: un grande e profondo «oh» indica che questa volta è andato tutto bene.

Con questa idea in testa, ho pensato di scoprire cosa esattamente faccia provare a un uomo un orgasmo forte e cosa possono fare le donne per favorirlo. Ho parlato con gli esperti – alcuni terapisti del sesso, molti uomini – e, credetemi, era come se non aspettassero altro che di parlarne (almeno i maschietti). Ecco quindi quello che c'è da sapere per far avere al tuo compagno un orgasmo forte e intenso.

Un'annotazione prima di iniziare: siate pronte per le sorprese e per alcune apparenti contraddizioni. Sembra che gli orgasmi maschili siano tutti a senso unico, ma sono anche molto complicati. Gli uomini sono sensibili all'abilità e alla tecnica, ma anche allo stato d'animo, a come ci si pone, alla tempistica. Il divertimento – per lui, per lei – consiste nel mescolare le seguenti strategie e vedere cosa funziona di volta in volta.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Digli che ha la serata libera

Un buon orgasmo per un uomo è l'equivalente sessuale di una birra fredda al termine di una giornata lavorativa: un premio per un lavoro ben fatto. In questo caso il lavoro è piacevole anche per la donna. Parte importante della soddisfazione sessuale degli uomini deriva dal far impazzire la partner a letto.

Il punto è che molti uomini non godranno del proprio orgasmo fino a quando non avranno raggiunto questo obiettivo: «La performance è al primo posto, l'orgasmo al secondo» afferma Will, 30 anni, banchiere. «Ci sono volte in cui voglio solo venire, ma il mio obiettivo principale è quello di soddisfare pienamente mia moglie».

I terapeuti sessuali vi diranno che sebbene questo approccio sia ammirevole – meglio che gli uomini si interessino anche all'orgasmo femminile che non interessarsene affatto – tuttavia può costituire una forma di volontaria deprivazione sensoriale. Imbrigliando la propria passione, molti uomini si privano di quell'abbandono sessuale che produce orgasmi più intensi. «Il sesso diventa così una battaglia per assicurarsi che anche lei raggiunga l'orgasmo: non è più, quindi, una condivisione del godimento», chiosa Barry McCarthy, psicologo e sessuologo di Washington D.C., e coautore di Sesso senza tabù.

La soluzione? Lascia la serata libera al tuo uomo. Incoraggialo, cioè, a concentrarsi sul proprio piacere senza preoccuparsi del tuo. Ci sono due modi per raggiungere questo scopo. Uno è quello di dirgli che vuoi essere tutta per lui e che lo ami e che vuoi che lui goda moltissimo. L'altro è incoraggiarlo a sdraiarsi sulla schiena e lasciare che siate voi a dargli piacere. I terapeuti dicono che questo è il modo migliore, perché gli permette di concentrarsi completamente su quello che sente invece che su quello che sta facendo. Poi un'altra sera i ruoli possono essere scambiati e voi vi lasciate andare facendo guidare lui.

Un'avvertenza: Michael Seiler, terapeuta matrimoniale e sessuale presso il Phoenix Institute di Chicago, afferma che molti uomini hanno difficoltà a lasciar andare il controllo durante il sesso. Non stupirti, quindi, se ci vuole un po' prima che tuo marito ti lasci in mano le redini del suo piacere. Sii paziente, ma ferma. E i risultati non si faranno attendere.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 Mostrati, stasera e domani

Chiedilo a un qualunque uomo che ha trascorso l'intera settimana in giro per lavoro: l'astinenza è l'afrodisiaco più potente del mondo. Anche quando lui non è fuori città, comunque, si può contribuire a creare uno stato mentale che accresca la voglia di fare l'amore mettendo in pratica alcune tattiche sessuali durante il giorno. Robert Birch, terapeuta sessuale di Columbus, in Ohio, suggerisce di mostrargli «accidentalmente» un po' di seno al mattino, quando non si può fare nulla, oppure di fargli una telefonata un po' spinta quando è in ufficio. «Le donne possono piantare un seme sessuale», afferma, «che poi sboccia la sera a casa in un forte orgasmo».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 Allunga il più possibile il tempo dell'attesa

La stessa forza che rende l'uomo un animale quando torna a casa da un lungo viaggio di lavoro deve essere messa in pratica ogni volta che si fa l'amore. Uri Peles, direttore del Beverly Hills Center for Sexual Medicine, sottolinea che i lunghi preliminari aumentano la tensione muscolare e la zona genitale è fortemente irrorata di sangue il che porta a un costante aumento del desiderio di rilasciare tutta questa tensione. Maggiore sarà la pressione, più grande sarà il piacere nel rilasciarla perché le contrazioni saranno più intense o dureranno di più.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
4 Intercetta il momento in cui sta per raggiungere il traguardo

Noi uomini lo sappiamo bene: più lunghi saranno i preliminari, più forte è l'orgasmo, sia per noi che per la nostra partner. Ma, allo stesso tempo, abbiamo questo incredibile potente desiderio di venire subito! Non possiamo farne a meno: siamo stati cablati così nel corso di migliaia di anni.

Il trucco è quello di aiutare tuo marito ad accantonare questo imperativo evolutivo così che il sesso duri abbastanza a lungo per raggiungere un sorprendente climax. Linda De Villers, psicologa e terapeuta a El Segundo, California, suggerisce di allungare i tempi effettuando un lento e sensuale massaggio alla schiena. Altre tattiche dilatorie possono essere messe in pratica mano a mano che si procede. Fermarsi per una riflessione estemporanea mentre lo si sta facendo, è un ottimo modo, ma richiede disciplina. La posizione con la donna sopra è utile perché aiuta l'uomo a frenare la propria voglia di spingere. Un metodo di prolungamento del rapporto sessuale che richiede pratica è la cosiddetta «tecnica di compressione». Poco prima del suo orgasmo, stringi la base del pene con il pollice, indice e medio. In tal modo si blocca l'eiaculazione e si ricomincia l'andirivieni con risultati sorprendenti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5 Torturalo (per bene!)

Una versione più estrema dell'allungare i preliminari è il cosiddetto «limite»: quando lui sta per raggiungere l'acme e tu ti tiri indietro. «Ti fermi prima che il culmine si raggiunga, lo fai aspettare un pochino, e poi si ricomincia. Ripeti questa tecnica per un paio di volte», suggerisce De-Andrea Blaylock-Johnson di Sankofa Sex Therapy. «Questo fa sì che si accumuli molta energia e porti a un orgasmo più esplosivo e intenso». Naturalmente mettilo a parte di questo tuo piano, altrimenti potrebbe pensare che tu non abbia voglia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
6 Sorprendilo con un messaggio lampante

L'eccitazione è qualcosa di misterioso e potente e, a volte, cedere a un attacco rapido di lussuria può produrre un climax altrettanto potente come un rapporto sessuale in piena regola. Tutto questo potrebbe rientrare in quel sesso senza cerimonie che attinge la propria forza nei nostri istinti animali. Personalmente ho avuto uno dei miei più intensi orgasmi quando mia moglie mi ha sorpreso una sera che ero tornato a casa dopo una giornata di intenso lavoro e ho trovato pezzi di abbigliamento sparsi tra la porta d'ingresso e la camera da letto. Sono certo che è stata la scintilla che ha fatto scoppiare l'incendio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
7 Catturalo quando le sue difese sono abbassate

Un corollario del concetto di sveltina è l'attacco a sorpresa: un elemento di sorpresa sessuale può produrre un climax potente. A volte è necessario eliminare tutto il caos e il disordine della vita moderna. Qualunque cosa – pressioni sul lavoro, questioni finanziarie, problemi del bambino – può intromettersi nel vostro letto e spegnere la passione. La spontaneità può solleticare tutti i sensi. Un buon momento per fare questo è la mattina del fine settimana, quando gli uomini sono generalmente più rilassati e il livello di testosterone è alle stelle.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
8 Vai dritta al suo bene più prezioso

Non è proprio politicamente corretto ammetterlo, ma la verità è che quando l'orgasmo è imminente, c'è solo una zona erogena maschile e tu sai dove si trova. «Questo non vuol dire che agli uomini non piaccia essere baciati o accarezzati, ma quando si tratta di raggiungere l'orgasmo, si inizia e si finisce con il pene», afferma Marilyn Volker, sessuologa di Miami.

Ha senso, quindi, che quando gli uomini vogliono orgasmi più lussuriosi, scelgono posizioni che stimolano più direttamente il pene e la migliore di queste è quando spingono. «Per pura fisicità, da dietro è il modo migliore», confessa Carl, 31 anni, pianificatore ambientale. «C'è più attrito, maggiore profondità… Mi piace anche quando mia moglie è sopra e vi rimane, soprattutto quando si piega indietro».

Carl menziona anche un altro suo modo preferito per la stimolazione del pene: la stretta vaginale di una donna che sta facendo gli esercizi di Kegel. (Questi esercizi rafforzano il muscolo pubococcigeo, quello che si stringe quando si vuole fermare il flusso di urina). «All'improvviso si sente come se una mano ti afferrasse», dice. «È fantastico».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
9 Esplora le zone vietate
Getty Images

Concentrati come siamo sul nostro pene, noi uomini dimentichiamo che abbiamo altri punti strategici che, se se stimolati, ci eccitano moltissimo.

Alcuni uomini affermano di provare intense sensazioni se gli si accarezzano i testicoli: «Le donne si preoccupano più del necessario di toccare i testicoli», sostiene Adam, 32 anni, assicuratore. «Ci fanno male solo se ce li colpiscono, mentre accarezzare lo scroto è una sensazione fantastica». Altri punti sensibili sembrano dipendere molto dal gusto personale. Richard, 49 anni, scrittore ed editore, ama quando sua moglie gli sfrega i capezzoli; Carl ricorda con piacere una ragazza che avidamente gli succhiava le dita.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
10 Trova il suo punto P

Un altro punto speciale? Lo spazio sensibile tra testicoli e ano. «Basta applicare una pressione per stimolare il perineo e questo può sicuramente aumentare l'orgasmo maschile», sostiene Blaylock-Johnson. Non importa la posizione: puoi anche toccarlo delicatamente con la punta del dito o con le nocche, avendo cura di osservare la sua reazione per capire se la pressione è giusta.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
11 Rispetta il momento sacro

L'orgasmo maschile si compone di due fasi. Nella prima, lo sperma è prodotto dai testicoli e inviato con fluidi eiaculatori in una sorta di camera d'attesa proprio sotto la ghiandola prostatica. Masters e Johnson chiamano questo punto l'«inevitabilità eiaculatoria», nel senso che potrebbero esserci nei dintorni anche sua madre, il prete, la sua ex e questo non impedirebbe all'uomo di arrivare all'orgasmo come se nulla fosse. La fase due, pochi secondo dopo, è l'eiaculazione. 

Se possibile, evita di interrompere la concentrazione del tuo uomo in quei momenti. Semplicemente fai un passo indietro (mentalmente) e lascia che l'orgasmo arrivi. «Non è il momento di usare l'immaginazione o di essere creative», chiosa Carl.

Anche in questo caso, sorge un dilemma: come puoi trovare nuovi modi per far godere al massimo il tuo partner, senza interrompere la sua concentrazione orgasmica? È necessario scegliere: alcune volte si sperimenta, altre volta si raggiunge top.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
12 Pratica la mindfulness

È la parola d'ordine per alleviare lo stress e meditare, ma la mindfulness è anche apprezzare il momento presente e tutte le sue sensazioni. Che può essere anche arduo durante la ginnastica a letto. «Prova a fare in modo che l'altra persona sia in sé durante il sesso e sperimenti davvero il piacere» invece di perdersi in considerazioni esterne, consiglia Blaylock-Johnson. «Non è necessario darsi da fare per raggiungere l'orgasmo, ma è fondamentale esserci».

Puoi sperimentare con la tua consapevolezza, o portarlo in te, mantenendo il contatto visivo, rallentando la respirazione, e facendo movimenti languidi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
13 Amalo da morire

Credo che il più grande segreto sull'orgasmo maschile è che riveli quanto siamo vulnerabili. Ecco perché siamo così sensibili all'ambiente: anche un leggero refolo di vento può trasformare una cannonata in una cilecca. Will, per esempio, afferma che a volte non può godere perché è troppo preoccupato per il suo lavoro.

Nell'intervistare diversi uomini per scrivere questo articolo, la più grande sorpresa per me è stata scoprire che uno solo ha detto di aver raggiunto l'orgasmo con il sesso orale. Pensavo che in molti avrebbero goduto pienamente in questo modo, ma invece è solo un preliminare.

Alla fine, credo che gli uomini cerchino le stesse cose che vogliono le donne: amore, accettazione, intimità. Il momento dell'orgasmo è quando questi bisogni sono più esposti e gli uomini, anche quelli sposati, diventano nervosi perché sono emotivamente nudi. Quando gli ho chiesto quali tecniche gli facessero raggiungere intensi orgasmi, Richard ha affettuosamente ricordato un'amante che lo ha afferrato da dietro e l'ha stretto a sé come se volesse assorbirlo. Paul, dirigente di 35 anni, ha raccontato di come la moglie lo accarezzi amorevolmente sul volto quando raggiunge l'orgasmo: «Mi mostra che mi vuole davvero», afferma.

I terapeuti possono parlare per ore di come raggiungere la vera intimità, ma un buon punto di partenza è stasera, a letto. Dì al tuo uomo quanto lo ami, seriamente. Quindi abbraccialo forte.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Sesso