Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Spero che qualcuno mi risponda: occhi rossi che lacrimano, rimedi naturali?

Le cause più frequenti degli occhi rossi che lacrimano, un disturbo che si può curare facilmente grazie ad alcuni rimedi naturali

Andreas Fidler / Unsplash

Occhi rossi, che fastidio! Chi lavora per molte ore al pc sa esattamente di cosa stiamo parlando, ma anche ad esempio chi soffre di allergie: gli occhi rossi e gonfiinfatti sono un disturbo molto comune e frequente, dietro il quale si nascondono numerose cause tra cui lo stare molto tempo davanti ad uno schermo, la stanchezza, ma anche malattie come la congiuntivite. Per fortuna tutto si può risolvere in breve tempo, anche facendo ricorso ad alcuni pratici rimedi della nonna. L'importante però, come sempre, è agire subito in modo da tornare a guardare il mondo che ci circonda con occhi nuovi, ma soprattutto sani!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Occhi rossi cause

Come abbiamo anticipato gli occhi rossi possono avere numerose cause: a volte è soltanto colpa di una giornata particolarmente ventosa, ma la causa più frequente è sicuramente la congiuntivite, un'infiammazione dello strato più esterno dell'occhio e della superficie interna della palpebra che può essere di origine batterica, virale oppure micotica. Presenta numerosi sintomi come un occhio arrossato visibilmente oppure occhi rossi e prurito, scarsa lacrimazione e presenza di secrezioni abbondanti mentre se si presentano occhi rossi che bruciano e lacrimano o occhi rossi e gonfi la causa potrebbe essere la congiuntivite da allergia, che è legata soprattutto alla presenza di pollini nell'aria (con un picco nelle stagioni in cui questi allergeni sono presenti in abbondanza, come la primavera). Invece quando abbiamo occhi rossi al mattino e al risveglio la causa potrebbe risiedere in una secchezza oculare passeggera oppure nella stanchezza. Infine si possono verificare anche gli occhi rossi da lenti a contatto, se le porti tutto il giorno o non le togli durante la notte: inoltre, sempre a proposito di lenti a contatto, se lavori per tanto tempo davanti al pc, sappi che per evitare una spiacevole infiammazione ocularese soffri di lacrimazione scarsa (e quindi l'occhio tende a seccarsi), è sempre preferibile usare gli occhiali.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Occhi rossi rimedi naturali

Una volta appurate quali possono essere le possibili cause che provocano gli occhi rossi dobbiamo capire cosa fare, in modo da risolvere il problema. In caso di occhi rossi i rimedi della nonna sono numerosi: il primo è senza ombra di dubbio tanto riposo, lontano dagli schermi di tv e pc se possibile, in modo da non affaticare la vista. Per allieviare una situazione di occhi rossi e brucioreinvece l'ideale è fare degli impacchi a base di camomilla: prepara l'infuso come se dovessi berlo, utilizzando due bustine. Dopo averlo fatto raffreddare strizza i filtri e applicali direttamente sugli occhi. In alternativa imbevi di camomilla dei tovaglioli o dei fazzoletti di cotone, oppure prepara un decotto con un cucchiaio di fiori malva essiccati o di semi di finocchio. Eventualmente anche un impacco a base di latte o di albume d'uovo, così come le tradizionali fettine di cetriolo possono essere rimedi naturali efficaci. Se però, dopo aver provato per qualche giorno questi rimedi per occhi rossi la situazione non migliora (o se oltre agli occhi rossi hai anche mal di testa, nausea, dolore e un aumento della sensibilità alla luce), il nostro consiglio è quello di rivolgerti al medico o ad un oculista, che dopo averti visitata ti potrà suggerire la cura che fa al caso tuo ed eventualmente anche l'uso di un collirio specifico.

Come prevenire gli occhi arrossati

Se tendi a soffrire di occhi rossi a causa del lavoro al pc ci sono alcune buone pratiche che puoi mettere in atto per scongiurare ogni rischio: prima di tutto cerca di tenere l'occhio sempre umido, eventualmente ricorrendo alle lacrime artificiali, e ricordati di fare una pausa di 15 minuti ogni due ore lontana dallo schermo (che deve essere posizionato ad una distanza che va dai 50 ai 70 cm, o anche più se le dimensioni sono maggiori rispetto agli schermi standard, e ad un'altezza inferiore rispetto all'altezza degli occhi). In generale poi ricordati di non toccarti mai gli occhi se non hai prima lavato le mani, specialmente quando devi applicare o togliere le lenti a contatto, per evitare congiuntiviti o altre spiacevoli infezioni.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute