Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Aceto di mele: ecco perché fa bene

Per dare lucentezza ai capelli, per una pelle più bella e non solo: l'aceto di mele si presta a moltissimi usi grazie alle sue proprietà

Aceto di mele proprietà
Getty Images

Se una mela al giorno toglie il medico di torno, figurarsi cosa può fare l'aceto di mele, uno dei più noti e utilizzati rimedi naturali: questo aceto, che deriva dalla fermentazione del sidro di mele, può infatti vantare numerose proprietà e benefici per la nostra salute e anche per la bellezza. Scopriamole insieme.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Aceto di mele proprietà

L'aceto di mele fa bene perché è molto ricco di sali minerali tra cui potassio, fosforo, calcio, zolfo, manganese, cloro, sodio e ferro; contiene pectina e le vitamine A, C, E e alcune del gruppo B (B1, B2, B6).

Per essere sicuri di consumare un prodotto che abbia ancora al suo interno tutte le proprietà delle mele da cui deriva, e per scongiurare la presenza di pesticidi, è sempre meglio scegliere un aceto di mele biologico non trattato.

Getty Images
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Aceto di mele benefici e usi

Considerate le sue proprietà antisettiche, antinfiammatorie e antiossidanti l'aceto di mele si presta a moltissimi utilizzi. Servono però alcune piccole accortezze.

Se non viene utilizzato come condimento, visto che è una sostanza molto acida, è sempre buona norma diluirlo in acqua, sia che lo si voglia usare sui capelli, sulla pelle (del viso o del corpo) o per uso interno.

  • Per dimagrire

    All'interno dell'aceto di mele sono presenti alcune sostanze che aiutano a regolare la glicemia, i livelli di colesterolo, a ridurre la pressione sanguigna ed anche a ridurre l'appetito.'interno>

    Per questo motivo è considerato un alleato per chi vuole perdere peso, ma al tempo stesso bisogna comunque seguire una dieta elaborata da un esperto come un dietologo o un nutrizionista, che tenga conto delle esigenze personali e anche del numero di chili che si vogliono perdere.

    Per riuscire a vedere qualche risultato la dieta deve comunque essere abbinata ad una costante e seria attività fisica, non ci stancheremo mai di ripeterlo.

    • Sul viso, contro acne e brufoli

      Un cucchiaio di aceto di mele unito a due cucchiai d'acqua può rivelarsi un ottimo rimedio contro brufoli e acne: dopo aver fatto un test preliminare in una zona molto piccola del viso per scongiurare reazioni indesiderate dovute ad una pelle estremamente sensibile, passa sul viso questo mix aiutandoti con un dischetto di cotone.

      Lascia agire per una decina di minuti, risciacqua e applica una crema idratante. Ricorda poi di non esporti al sole subito dopo il trattamento. Sempre a proposito di pelle l'aceto di mele può servire anche per curare altri problemi come la dermatite o le scottature solari, e persino le punture di insetti.

      Pubblicità - Continua a leggere di seguito
      Pubblicità - Continua a leggere di seguito
      • Per mal di gola e denti

        Se hai mal di gola per trovare un po' di sollievo puoi fare degli sciacqui, diluendo un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d'acqua. Gli sciacqui con questa sostanza possono essere utili anche in caso di gengivite, alito cattivo, afte in bocca e altre infezioni del cavo orale ed hanno anche un'azione sbiancante sui denti. Per fluidificare la tosse, invece, bevi la soluzione di acqua e aceto (eventualmente puoi dolcificarla con un cucchiaino di miele).

        Getty Images
        Pubblicità - Continua a leggere di seguito
        • Sui capelli

          Questo è forse l'uso dell'aceto di mele più conosciuto: dopo aver lavato i capelli con lo shampoo che usi di solito per fare l'ultimo risciacquo utilizza una ciotola d'acqua con all'interno un cucchiaio di aceto, da preparare in anticipo. I capelli saranno più luminosi e avranno un aspetto più sano.

          Utilizzo in gravidanza e controindicazioni

          Durante la gravidanza l'aceto di mele si può utilizzare, ma vale anche in questo caso una piccola regola di buonsenso. In generale infatti non bisogna abusarne, perché si tratta comunque di una sostanza acida che a lungo andare può provocare danni ai denti, ed è meglio non assumerla se si soffre di gastrite o di reflusso gastroesofageo (problemi molto comuni in gravidanza), perché si rischia solo di peggiorare la situazione.

          Aceto di mele e dieta alcalina

          Tra le numerose proprietà dell'aceto di mele abbiamo letto in questi anni molti riferimenti al suo uso come alcalinizzante nell'ambito della fantomatica dieta alcalina.

          Si tratta però di una bufala, come spiega bene il dottor Salvo Di Grazia, conosciuto in rete come Medbunker, all'interno del libro Salute e bugie (Chiarelettere): tutto è nato dalle bislacche teorie di un presunto medico, Robert Young, che sosteneva che evitando i cibi acidi (e alcalinizzando così l'organismo) si potevano ottenere grandi risultati per la salute.

          In realtà l'eventuale acidità o basicità degli alimenti che mangiamo non ha nessuna influenza sul pH del nostro sangue, che viene mantenuto invece costante, altrimenti moriremmo, dal nostro organismo attraverso i reni e la respirazione.

          Pubblicità - Continua a leggere di seguito
          Pubblicità - Continua a leggere di seguito
          Pubblicità - Continua a leggere di seguito
          Altri da Salute